Home / News / 42 anni di “Tarkus”

42 anni di “Tarkus”

Emerson, Lake & Palmer - Tarkus

Il 14 giugno 1971 Emerson, Lake & Palmer pubblicano il loro secondo album in studio, Tarkus. Da molti considerato uno dei lavori più rappresentativi del gruppo e del progressive rock in generale, Tarkus, un po’ come tutte le seconde opere, viene realizzato in tutta fretta per prolungare la lunga onda del successo del suo predecessore.

L’album è una sorta di concept che narra le vicende del mostro Tarkus, un armadillo cingolato e armato nato da un’eruzione, con pesanti toni fantascientifici e visionari che caratterizzano anche i suoni cupi e a tratti apocalittici.

Il lato A della versione originaria in vinile è interamente occupato dalla suite Tarkus (divisa in sette movimenti) che di fatto affronta le vicende del sinistro mostro/macchina che campeggia in copertina, le cui storie vengono narrate negli storyboards di William Neal inseriti all’interno dell’album. La suite parte con “Eruption”, primo movimento che descrive la nascita del mostro da un uovo dischiuso ai piedi di un vulcano in eruzione, con sonorità apocalittiche e fragorosi. L’atmosfera si addolcisce con “Stones Of Years” per poi ripartire violenta con “Iconoclast”. A farla da padrone sono quasi sempre le macchine di Emerson (synths, moog, organo, piano, ecc.) che strutturano “Mass”, “Manticore”, “The Battlefield” e “Aquatarkus”.

Il lato B si apre con “Jeremy Bender”, brano caratterizzato dal piano honky tonk di Emerson, per poi proseguire con i tempi dispari di “Bitches Crystal”. Segue un brano diviso in due parti: “The Only Way (Hymn)”, la prima parte, prende spunto dalla “Toccata e Fuga in Fa Maggiore BWV 540” di Johann Sebastian Bach che si collega ad un’altra trasposizione (sempre di Bach) in chiave jazz; “Infinite Space (Conclusion)”, la seconda parte, è un pezzo interamente sviluppato da Emerson e sostenuto dall’ottima ritmica di Palmer. L’album si chiude con “A Time And A Place”, pezzo dai toni trionfali e dalla ritmica vivace, e con “Are you ready Eddy?”, un brano rock’n’roll che però tende ad uscir fuori dal climax del concept.

http://youtu.be/7j8bSr8RnU4

Check Also

Rock au Chateau

Rock au Château 2017

Tutto pronto per il Rock au Château 2017 che si terrà a a Villersexel in …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *