Home / Artisti e gruppi / Aksak Maboul

Aksak Maboul

Aksak MaboulIl duo degli Aksak Maboul nasce in Belgio, nel 1977, su iniziativa dei musicisti Marc Hollander (tastiere e percussioni) e Vincent Kenis (chitarra, basso, tastiere). Il nome deriva dal turco Aksak che significa zoppicare, termine che descrive i ritmi asimmetrici e irregolari della band, e Maboul, parola francese di origine araba che sta per folle, squilibrato.

Nello stesso anno entrano in studio, coadiuvati da una serie di musicisti (vedi sotto per i dettagli), e registrano il loro primo album Onze danses pour combattre la migraine, in cui, in diciassette brani, si divertono a eseguire numerosi generi (dal jazz all’etnico, dalla semplice improvvisazione all’elettronica, passando per la musica da camera), molto spesso, però, solo accennati (buona parte dei brani non superava i due minuti di durata), ma dove s’intravedeva un grande potenziale “fantasioso”.

Nel 1978, insieme agli Art Zoyd e agli Art Bears, entrano a far parte del movimento RIO.

L’anno seguente, il solo Mark Hollander (Vincent Kenis compare nell’album solo come arrangiatore di due brani) torna in studio, anche in questo caso con diversi musicisti di supporto, e registra il secondo album, pubblicato poi nel 1980: Un peu de l’âme des bandits. Il risultato è un lavoro più maturo e complesso del precedente, ma anch’esso spazia tra vari generi e sperimentazioni.

Nello stesso 1979 gli Aksak Maboul partecipano alla seconda edizione del RIO Festival, organizzata dagli Stormy Six, che si svolge al Teatro dell’Elfo di Milano, tra il 26 aprile e l’1 maggio, e ai successivi due concerti tenutisi in Svezia e Belgio.

Nel 1980 Hollander crea l’etichetta Crammed Discs che produce, tra gli altri, il secondo disco della band.

Sempre nello stesso anno il nucleo originale degli Aksak Maboul si unisce alla band belga Les tueurs de la lune de miel diventano gli Honeymoon Killers. Tra 1980 e 1981 incidono un brano, “Bosses de Crosses”, che compare nella ristampa di Un peu de l’âme des bandits. L’anno seguente registrano anche un album: Les tueurs de la lune de miel.

Gli ultimi lavori registrati dal duo compaiono su una raccolta pubblicata dalla Crammed Discs nel 1984 “Made to Measure Vol. 1”. Sono sette brani, composti per la commedia di Michel Gheude basato sulla vita di Mayakovsky, dal sound minimalista, differente dai primi due album.

Poco dopo il duo si scioglie, ma i due artisti continueranno le loro carriere nel mondo della musica.

I due artisti si rincontreranno nel 2010 per incidere un brano, Land dispute, che sarà presente nella compilation Tradi-Mods vs Rockers, pubblicata sempre dalla Crammed Discs.

Formazione:

Marc Hollander: tastiere, percussioni, drum machine, xilofono, mandolino, sax, flauto, clarinetto

Vincent Kenis: chitarra, fisarmonica, basso, tastiere, percussioni

Collaboratori in “Onze danses pour combattre la migraine”:

Chris Joris: tastiere, sax soprano

Paolo Rodani, chitarra in “Milano per caso”

Jeannot Gilles: violino in “Milano per caso”

Chaterine Jauniaux: voce in “”Milano per Caso” e “Mastoul Alakefak”

Lucy Grauman: voce in “Chanter est Sain”

Ilona Chale: voce in “Chanter est Sain”

“Juliette”: voce in “Tout les Trucs Qu’il y a là Dehors”

Lee Schloss: sax soprano in “Comme on a Dit”

Collaboratori in “Un peu de l’âme des bandits“:

Michel Berckmans: fagotto, oboe, cori

Chris Cutler: batteria, percussioni, radio

Fred Frith: basso, chitarra, violino, viola

Catherine Jauniaux: voce, flipper

Denis Van Hecke: violoncello acustico ed elettrico, chitarra, voce

Frank Wuyts: piano, synth, batteria, percussioni, flipper, cori

Discografia:

Album:

1977 – Onze danses pour combattre la migraine (Kamikaze KAM 1)

1980 – Un peu de l’âme des bandits (Crammed Discs CRAM 002)

1981 – Onze danses pour combattre la migraine (Ristampa del primo album con un brano aggiuntivo – Crammed Discs CRAM 011)

1995 – Un peu de l’âme des bandits (Ristampa del secondo album con un brano aggiuntivo – Crammed Discs CRAM 002)

Partecipazioni:

1984 – Made to Measure Vol. 1 (Raccolta di artisti vari contenente sette brani inediti degli Aksak Maboul – Crammed Discs CRAM 029)

2010 – Tradi-Mods vs Rockers (Raccolta di artisti vari contenente un brano inedito degli Aksak Maboul – Crammed Discs CRAM 169)

Pubblicati come Honeymoon Killers:

1982 – Les tueurs de la lune de miel (Crammed Discs CRAM 013)

Fotogallery

  • Aksak Maboul
  • Aksak Maboul

Check Also

Ancient Veil

Ancient Veil

Dopo aver fondato gli Eris Pluvia nel 1985 e averli lasciati nel 1992 dopo la …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *