Home / Artisti e gruppi / Tagliapietra Aldo

Tagliapietra Aldo

Aldo Tagliapietra - 2014

Aldo Tagliapietra nasce a Murano il 20 febbraio 1945. Sin da giovanissimo comincia a prendere lezioni di pianoforte dal prof. Guido Vecchi, dopo qualche anno vince un concorso per giovani autori e consegue la Licenza di Teoria e Solfeggio al Conservatorio Cesare Pollini di Padova.

L’attività artistica vera e propria comincia nel 1965 quando entra a far parte del gruppo musicale che diverrà noto col nome Le Orme. Aldo fa apprezzare subito le sue doti canore e il suo inconfondibile falsetto, che diventerà l’elemento caratteristico del gruppo. Oltre che la voce è presto anche il bassista e l’autore di gran parte delle canzoni di maggior successo. A partire dal Disco per l’Estate del 1968 Le Orme partecipano a varie edizioni del Festival Bar e a due Festival di San Remo, collezionano due Dischi d’Oro, un Premio della Critica.

Inizialmente protesa verso il Beat, la band si indirizza agli inizi dei ’70 verso il Rock progressivo, fornendo un contributo rilevante al genere, non solo a livello nazionale, ma addirittura mondiale (il conceptFelona e Sorona” risulta tra i primi 10 album di rock progressivo di sempre).

Nel 1984, in un momento di pausa dell’attività delle Orme, Aldo intraprende per la prima volta la strada da solista e realizza l’album “…nella notte”, in cui compie un lavoro di recupero delle radici del rock. La sua attività musicale personale, sempre caratterizzata dalla ricerca, continua anche in seguito parallela a quella del gruppo. Quando nel 1994 incontra Budhaditya Mukherje e inizia a studiare il Sitar, affascinante strumento indiano e sua antica passione, si delinea per lui una nuova e importante fase artistica. Le lezioni si svolgono tra Venezia, Londra, Francoforte e Calcutta. Su questo strumento Aldo scrive anche un Metodo non ancora pubblicato (Manuale di musica indiana e Sitar). Nel 1998 dopo l’ultimo viaggio in India, vuole esprimere il significato di quell’esperienza, in cui la sua formazione occidentale si era incontrata con la filosofia e la musica indiana, e compone Il viaggio, dove impiega per la prima volta il Sitar come strumento principale. Nel maggio 2008, dieci anni dopo, esce il cofanetto dallo stesso titolo che contiene il cd e un libro, un’autobiografia in cui il viaggio in India diventa una metafora della vita e Aldo racconta la sua, vissuta attraverso gli anni del Beat, del Rock, tra le sperimentazioni musicali, fino ai Raga indiani.

L’importante tournee delle Orme in Canada alla fine del 2009 è l’ultima con Aldo Tagliapietra al basso e alla voce. Da quel momento in poi gli altri componenti della band andranno avanti senza di lui e continueranno ad usare il nome Le Orme.

Aldo perciò riprende la sua attività solista e comincia a scrivere un album di inediti, fino al settembre del 2010 quando riallaccia i rapporti con Toni Pagliuca, ricostituendo il binomio degli autori rimasti nella storia delle Orme, e con la partecipazione di Tolo Marton (che aveva fatto parte del gruppo nell’album “Smogmagica”), i tre partecipano al Prog Exhibition, importante Festival svoltosi nel novembre 2010 a Roma per il quarantennale della musica progressiva in Italia, con Carlo Bonazza alla batteria. Successivamente annunciano un tour che li vedrà ancora una volta insieme sul palco per un grande evento di musica delle Orme. A causa delle conseguenze delle vicende giudiziarie sull’uso del nome “Le Orme”, si presentano soltanto con i loro nomi: Aldo Tagliapietra, Toni Pagliuca, Tolo Marton. Insieme ci regalano quattro memorabili concerti, definiti l’evento Prog dell’anno, con Manuel Smaniotto alla batteria.

A maggio esce “Unplugged”, un doppio cd che contiene i successi della sua carriera, registrato dal vivo in studio. E’ la prima volta che vengono racchiusi in una raccolta brani delle Orme e alcuni tratti dagli album solisti, riarrangiati in chiave acustica.

Nella pietra e nel Vento” è il suo ultimo lavoro discografico pubblicato il 31 gennaio 2012. L’album mostra l’intero immaginario artistico di Aldo, contraddistinto da una doppia anima che pone a confronto atmosfere positive e luminose a momenti più intimi e nostalgici.

A febbraio accompagna al Festival di Sanremo Adriano Celentano che lo ha chiamato, come avevano fatto anche i Pooh, a suonare il Sitar in un suo brano. Dopo questa occasione che gli ha fatto riprendere in mano lo strumento, che rappresenta per lui una grande passione, sta pensando a nuovi progetti con il suo impiego. Mentre ha già cominciato a scrivere materiale per il suo prossimo disco.

Il 10 settembre 2013 viene pubblicato un nuovo concept album inedito dal titolo “L’angelo rinchiuso“, opera ispirata alle tematiche di “Felona e Sorona”. La storia narra di un angelo che entra nel sogno di un vecchio addormentato e ne scopre le memorie, rimanendo imprigionato in un metaforico “giardino dell’orgoglio” dove sono conservati i ricordi più intimi e significativi dell’uomo, legati proprio a Felona e Sorona, i due pianeti complementari ma contrapposti. Il 9 ottobre dello stesso anno Tagliapietra pubblica “Le mie verità nascoste”, la sua prima biografia ufficiale, intensa e non convenzionale, costruita sulla scorta di molte ore di interviste esclusive, raccolte con metodo e abilità narrativa dai curatori Omero Pesenti, Gianpaolo Saccomano e Gloria Tagliapietra, figlia dell’artista.

Per maggiori info: www.aldotagliapietra.it

Discografia con Le Orme

Album

1969 – Ad gloriam (CAR Juke Box)

1970 – L’aurora delle Orme (CAR Juke Box)

1971 – Collage (Philips Records)

1972 – Uomo di pezza (Philips Records)

1973 – Felona e Sorona (Philips Records, pubblicato anche in inglese)

1974 – Contrappunti (Philips Records)

1975 – Smogmagica (Philips Records)

1976 – Verità nascoste (Philips Records)

1977 – Storia o leggenda (Philips Records)

1979 – Florian (Philips Records)

1980 – Piccola rapsodia dell’ape (Philips Records)

1982 – Venerdì (DDD, ripubblicato su CD con il titolo Biancaneve)

1990 – Orme (Philips Records)

1996 – Il fiume (Tring, ristampato dalla Crisler nel 2004)

2001 – Elementi (Crisler/MP)

2004 – L’infinito (Crisler)

Singoli

1967 – Fiori e colori/Lacrime di sale (CAR Juke Box, CRJ NP 1024)

1968 – Senti l’estate che torna/Mita Mita (CAR Juke Box, CRJ NP 1030)

1968 – Milano 1968/I miei sogni (CAR Juke Box, CRJ NP 1044)

1969 – Irene/Casa mia (CAR Juke Box, CRJ NP 1050)

1970 – L’aurora/Finita la scuola (CAR Juke Box, CRJ NP 1059)

1970 – Il profumo delle viole/I ricordi più belli (Philips Records)

1971 – Sguardo verso il cielo/Cemento armato (Philips Records)

1972 – Gioco di bimba/Figure di cartone (Philips Records)

1973 – Blue rondo a la turk/Concerto n°3 (CAR Juke Box, CRJ NP 1090)

1973 – Felona/L’equilibrio (Philips Records)

1974 – Frutto acerbo/Aliante (Philips Records)

1975 – Sera/India (Philips Records)

1976 – Amico di ieri/Ora o mai più (Philips Records)

1976 – Canzone d’amore/È finita una stagione (Philips Records)

1976 – Regina al Troubadour/Verità nascoste (Philips Records)

1977 – Se io lavoro/Storia o leggenda (Philips Records)

1979 – Fine di un viaggio/Il mago (Philips Records)

1980 – Piccola rapsodia dell’ape/Raccogli le nuvole (Philips Records)

1982 – Marinai/La notte (DDD)

1982 – Rosso di sera/Sahara (DDD)

1987 – Dimmi che cos’è/ Dimmi che cos’è (strumentale) (Baby Records)

1990 – L’universo/Chi sono io (Philips Records)

2001 – Risveglio (Crisler)

2004 – L’infinito (Crisler)

Live

1974 – In concerto (Philips Records, ristampato su CD da Philips/Universal nel 2004)

2008 – Live in Pennsylvania (AUA/Sonny Boy, con DVD)

2009 – Live Orme (Black Widow, registrato nel 1976)

Raccolte

1993 – Antologia 1970-1980

1997 – Anthology (Replay, comprende le versioni in inglese di alcuni brani del primo periodo)

1997 – Amico di ieri (Tring, classici del gruppo rivisitati con la nuova formazione)

2005 – Studio Collection 1970-1980

2009 – Le Orme (Universal Music, comprende ristampe rimasterizzate in CD di Collage, Uomo di pezza, Felona e Sorona, Contrappunti, In concerto, Smogmagica, Verità nascoste, Storia o leggenda, Florian, Piccola rapsodia dell’ape e Orme)

Partecipazioni a compilation

1976 – Canta e balla le tue corse d’estate (Philips Records, comprende Aliante, Collage e Alienation)

1997 – Progfest ’97 (Pangea/Outer Music, comprende Madre mia, Prima acqua, Il vecchio, Il fiume (Pt. 2), Sospesi nell’incredibile, Felona e La solitudine di chi protegge il mondo)

Discografia solista

1984 – …nella notte (Holly Records, HR 26 703)

1992 – Radio Londra – Live

2008 – Il viaggio

2011 – Unplugged 1 & 2 (Azzurra Music, cofanetto 2 CD)

2012 – Nella pietra e nel vento (Clamore / Self Distribuzione)

2013 – L’angelo rinchiuso (Clamore / Self Distribuzione)

Discografia Tagliapietra, Pagliuca, Marton

2010 – AA.VV. Prog Exhibition (Edel, 7 CD + 4 DVD)

Partecipazioni

1990 –  Ezra Winston, “Ancient Afternoons”  (Angel Records, MF 005, Aldo Tagliapietra canta e suona il basso nel brano “Night Storm”)

2008 – Pooh, “Beat ReGeneration” (Aldo Tagliapietra suona il sitar in “29 settembre”)

2009 – Algebra (JL, AMS 173, Aldo Tagliapietra canta il brano “Jonathan”)

Libri

2013 – Le mie verità nascoste (Arcana)

Fotogallery

  • Tagliapietra Aldo
  • Tagliapietra Aldo
  • Tagliapietra Aldo
  • Tagliapietra Aldo
  • Tagliapietra Aldo
  • Tagliapietra Aldo
  • Tagliapietra Aldo

Check Also

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Faust & Malchut Orchestra / Fausto Bisantis

Faust & Malchut Orchestra è la band che dal 2012, porta in scena il repertorio …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *