Home / News / AltrOck in Concert

AltrOck in Concert

AltrOck in ConcertProseguono a Milano le iniziative dedicate al rock progressivo e di avanguardia.

Sabato 14 settembre, presso “La Casa di Alex – Alextea”, via Moncalieri 5 a Milano, avrà luogo una rassegna di progressive-rock ed avant-prog d’eccezione.

È nei primi anni Settanta che comincia a diffondersi in Europa quello che più tardi sarebbe stato chiamato rock progressivo: soprattutto in Inghilterra, gruppi come Genesis, King Crimson, ELP, Gentle Giant, tentarono di rinnovare il linguaggio del rock attingendo direttamente alla musica “colta”. In Italia, primi fautori del genere furono i Banco del Mutuo Soccorso e la Premiata Forneria Marconi. Da allora il rock progressivo ha assunto forme molto diverse e dato origine a numerose tendenze, è stato dato periodicamente per defunto per poi rinascere ogni volta dalle sue stesse ceneri.

L’etichetta AltrOck è nata nel 2006 e da allora ha pubblicato oltre 40 titoli, diventando un punto di riferimento in Italia, ma anche all’estero (in particolare USA, Giappone e Germania), per gli appassionati di musica rock fuori dagli schemi, nella migliore tradizione dell’avant-prog, del RIO (Rock In Opposition), del jazz-rock e del Canterbury. Nel 2010 si è aggiunta la consorella Fading Records dedicata a sonorità “meno ardite” nel solco del rock progressivo sinfonico, del folk e del rock d’autore.

Le band che si esibiranno sono le seguenti:

Calomito (Italia) – I Calomito da Genova, sono una formazione che propone musica interamente strumentale, dotata di grande eclettismo, che unisce alla sue propensioni avanguardistiche, la contaminazione con diverse altre influenze tra cui quelle mediorientali e Klezmer. Se è vero che sono chiare influenze di nomi storici come Henry Cow, Frank Zappa e Stormy Six tra gli altri è altrettanto chiara l’originalità e la rielaborazione dei nostri in soluzioni loro proprie. Il loro debutto, “Inaudito”, uscito nel 2005, è la perfetta testimonianza della straordinaria combinazione di virtuosità, imprevedibilità e freschezza dei Calomito e non a caso venne salutato come una sorta di album di culto (autoprodotto ma distribuito dalla Cuneiform in America tanto per dare un’idea). Dopo una pausa di 6 anni i Calomito sono tornati incidendo “Cane di schiena” per l’AltrOck. il disco ha nuovamente sorpreso (piacevolmente!) critica ed appassionati in quanto ha riproposto in maniera pedissequa il loro splendido esordio bensì ha costituito una evoluzione ed uno spostamento in territori maggiormente vicini al prog-rock. Si noti anche come ad un primo livello di lettura/ascolto questo secondo lavoro de Calomito possà essere “ingannevole”, facendo pensare ad un’opera in qualche modo più “semplice”. In realtà “Cane di schiena” coniuga perfettamente l’energia del rock con una struttura compositiva articolata e sperimentale permettendo agli appassionati di godere sul piano melodico senza alcun compromesso sul piano artistico. Non possiamo non accennare infine allo straordinario successo conseguito negli ultimi anni dai Calomito nelle loro esibizioni live, in Italia come anche all’estero; al “Gouveia Art Rock” nel 2012 ad esempio hanno lasciato indubbiamente il segno.

Sonata Islands Kommandoh (Italia) – Il progetto Sonata Islands Kommandoh nasce dalla passione comune di illustri musicisti, attivi da tempo nell’ambito della musica d’avanguardia, verso la musica rock alternativa degli anni ’70 e propone una rilettura del repertorio dei Magma, la leggendaria formazione francese attiva dalla fine degli anni ’60, artefice della musica Zeuhl, fusione di rock, jazz, musica contemporanea e progressive.

Yugen (Italia) featuring Elain Di Falco (USA) – Il progetto musicale Yugen vede la luce alla fine del 2004 sotto l’impulso del chitarrista Francesco Zago e l’organizzatore di festival musicali, nonché fondatore dell’etichetta Altrock, Marcello Marinone. Zago immagina un gruppo che unisce prog rock ed elementi di musica da camera, e inizia a scrivere composizioni per Yugen, che a partire dal 2005, oltre a Zago, vede la partecipazione del tastierista Paolo Botta, dei fiatisti Markus Stauss e Peter Schmid, e del bassista Stephan Brunner ai quali successivamente si aggiungo ulteriori musicisti della scena italiana e internazionale. Yugen quindi iniziano la registrazione del loro primo album, Labirinto d’Acqua (Water Maze), nel giugno 2005, la line-up comprende anche il batterista Mattia Signò; il noto batterista avant-prog Dave Kerman (Thinking Plague, 5UU’S, Ahvak, Present) e – al mandolino – Tommaso Leddi, membro degli Stormy Six, una delle band originali che hanno partecipato al collettivo di Rock in Opposition durante la fine degli anni ’70. Due anni più tardi, viene pubblicato il secondo CD di Yugen, Yugen Plays Leddi: Uova Fatali, ; basato interamente sulle composizioni di Tommaso Leddi, l’album rivela una connessione ancora più esplicita tra Yugen e il tipico suono RIO. Nel settembre 2010 viene pubblicato il terzo album, Iridule. Tra i numerosissimi i musicisti che hanno partecipato all’opera citiamo la cantante Elaine Di Falco (Thinking Plague, Hughscore di Hugh Hopper, ecc). Nel settembre 2011, una versione settetto di Yugen si esibisce con grande successo al festival Rock in Opposition di Carmaux, in Francia; la performance viene documentata nell’album “Mirrors”, uscito per Altrock l’anno successivo.

miRthkon (Usa) – I miRthkon originari di Oakland, California, descrivono se stessi come “un mix inimitabile di eccentrico prog-rock, di jazz d’avanguardia, di classica contemporanea, di thrash-metal, nonché di una conturbante immediatezza pop che sfida ogni classificazione”. La band, fondata dal chitarrista/cantante Wally Scharold alla fine dei anni ’90 del secolo scorso, dopo essere rimasta in qualche modo “in nuce”, prese una reale forma solamente nel 2005 quando attorno a Scharold si formò il primo nucleo della formazione con Rob Pumpelly alla chitarra, Nat Hawkes al basso, Dickie Ogden alla batteria e Carolline Walter ai sax. Un EP, The Illusion of Joy, è stato pubblicato nel settembre 2006. Dopo pochi anni i miRthkon hanno pubblicato il loro primo album, “Vehicle” (2009), con l’etichetta Altrock (casa discografica italiana specializzata in avant-prog). La formazione attuale presenta Matt Guggemos alla batteria e Jamison Smeltz ai sax contralto e baritono sax nonché alla voce.

Questa la scaletta:

17:00 – CALOMITO

18:45 – SONATA ISLANDS KOMMANDOH

21:30 – YUGEN (con Elaine Di Falco)

23:00 – MIRTHKON

Costo biglietto 18 euro (Singola giornata)

Info e prevendita: http://altrockfading.blogspot.it/.  I biglietti acquistati in prevendita daranno diritto al posto numerato e riservato

Ulteriori info su:

www.altrock.it

http://altrockfading.blogspot.it

https://www.facebook.com/events/130376090502718

Check Also

HP_Card_Prog Italia n.15

Prog Italia: dal 17 novembre in edicola il numero 15

Prog 15 è in arrivo… dal 17 novembre nelle edicole italiane, per quanto è possibile. Doppia …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *