Home / L'artista racconta / Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana

Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana

Il risveglio del Principe - Diario di bordo, 5^ settimana

STATUE DI SALE

Un’elegante chitarra acustica suonata liberamente ed in piena solitudine ci fa immergere in ambienti che riportano ad una Spagna moresca dove influenze arabeggianti si intersecano con melodie portate da un  violino fortemente evocativo.  Da tempo desideravo scrivere della musica che iniziasse con una chitarra dai sapori di Flamenco. Quale migliore occasione se non una composizione di Celeste? E poi nello svolgimento del brano sono tante le situazioni che vanno a ricrearsi, rincorrersi. Molti i momenti diversi fra di loro ma sempre intimamente legati. Questa è stata sempre la caratteristica di Celeste in “Principe di un giorno” e qui, a mio parere, non è da meno. Il desiderio di scatenare emozioni è più forte e si riafferma ad ogni passaggio. Il titolo mi è stato in parte suggerito dagli splendidi disegni di Laura Germonio che con le descrizioni di interni di palazzi antichi, risalenti chissà a quali lontani periodi o epoche storiche sospese nel Tempo e nello Spazio ha colto in quello che era la mia visione. Pensavo ad Alhambra, il Palazzo/Fortezza a Granada. Non so perché ma sentivo che il Principe sarebbe passato da quelle parti. Passare per quelle stanze e per quegli ambienti, che ho immaginato abbandonati e spogli, per proseguire il suo cammino. Altre prove sono riservate per lui che è ritornato dopo una così lunga attesa. Non dovrà offrire il fianco alle provocazioni. Il compito del Principe è osservare, considerare e passare oltre. Grandi aperture orchestrali con un Mellotron protagonista e dialoghi intensi fra violino, violoncello e flauto traverso caratterizzano l’andamento di questa composizione. Poi il tutto si conclude come affondando in un fluire di suoni di natura ricreati con sintetizzatori. Ricordate “La danza del fato” in “Principe di un giorno”?

 

Se contemplare ti porta ad andare

nei Vuoti Manieri, sui Tuoi Sentieri.

 

Statue di sale attorno alle sale,

al centro la Luce che invoca il Buio.

 

Ora che hai compreso

non tirarti indietro

Salpa, la tua Nave solca i Mari.

 

Empi l’Orizzonte

lascia intatto il Monte

cresce l’Abbandono, è pronto il Dono.

Celeste (Ciro Perrino), settembre 2018

“Il risveglio del Principe” – Per aderire alla campagna crowdfunding clicca qui.

Nella fotogallery:

Mauro Vero: chitarra acustica;

Sergio Caputo: violino;

Mariano Dapor: violoncello;

Marco Moro: flauto traverso.

Fotogallery

  • Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana
  • Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana
  • Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana
  • Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana
  • Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana
  • Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana
  • Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana
  • Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 5^ settimana

Check Also

Cellar Noise – Dietro le quinte del nuovo album

Cellar Noise – Dietro le quinte del nuovo album

Salve popolo di Hamelin! Qui parlano (o meglio, forse, scrivono) i Cellar Noise, pronti a …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *