Home / News / Dust & Storm – Il nuovo album degli Airportman

Dust & Storm – Il nuovo album degli Airportman

Dust e Storm – Il nuovo album degli AirportmanÈ uscito “Dust & Storm”, nuovo album degli Airportman (quattordicesimo), un concept che ritorna alla dimensione strumentale, ispirato tematicamente alle tempeste di sabbia e polvere avvenute negli anni ’30 nelle regioni più secche delle Grandi Pianure americane (sudest del Colorado, sudovest del Kansas, Oklahoma e Texas), che devastarono milioni di acri di terre agricole, provocando malattie, morte e spopolamento di interi paesi. Non scese pioggia per quattro anni.

Dust & Storm” si appropria dunque di sonorità americane desertiche, filmiche, a cui sta stretta la definizione “postrock”. Lo stile e la personalità degli Airportman sono del resto da tempo consolidate, stavolta tra toccanti atmosfere di chitarre acustiche pervase da elettronica, cenni di vibrafono, in un’ambientazione tesa, malinconica, drammatica.

“Il 14 Aprile 1935, noto come “la domenica nera”, si ebbe una delle peggiori tempeste nel Dust Bowl, che provocò danni estesi e trasformò il giorno in notte. Testimoni riportarono che in certi punti non si riusciva a vedere a due metri di distanza. Le tempeste che susseguirono, causate da decenni di tecniche agricole inappropriate e alla mancanza di rotazione delle culture, strapparono via dalla superficie del terreno dei campi del Dakota del Sud grandi quantità di terra polverosa. Le nuvole di polvere arrivarono fino a Chicago, dove lo sporco cadeva come neve”.

La presentazione live è accompagnata dalla proiezione del documentario “The Dust Bowl” di Ken Burns

Airportman:

Giovanni Risso: cori, sint., rumori

Marco Lamberti: chitarre

Paolo Bergese: sint., vibrafono, rumori

Per maggiori info: http://www.airportman.com/

Per acquistare l’album: www.lizardrecords.it/

Check Also

Gnosis – Nuova uscita dei Machina Coeli

Gnosis – Nuova uscita dei Machina Coeli

Registrato e composto (si pensa) nel lontano 2009, “Gnosis” vede luce solo ora grazie a …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *