Home / Artisti e gruppi / Maschera di Cera, La

Maschera di Cera, La

La Maschera di Cera - band 2014

La Maschera di Cera è una formazione genovese dedita alla riscoperta e alla valorizzazione del suono degli anni ‘70, quello sognante e immaginifico della grande stagione del rock italiano.

La band nasce nel 2001 su iniziativa di Fabio Zuffanti (basso) dei Finisterre e di svariati altri progetti) con Agostino Macor (tastiere), Marco Cavani (batteria) – tutti e tre provenienti dai Finisterre – Alessandro Corvaglia (voce), già collaboratore di Zuffanti nell’opera rock “Merlin”, ed Andrea Monetti (flauto), già con Alhambra, Ku, Embryo.

Il primo lavoro del gruppo “La Maschera di Cera” viene pubblicato nel maggio del 2002 dalla Mellow Records ed è subito un grande successo di pubblico e critica. L’album è infatti acclamato come “Il miglior disco prog uscito in Italia dai tempi degli Alphataurus (1973)”.

Le registrazioni del nuovo lavoro iniziano nel settembre dello stesso anno e la sua pubblicazione avviene nel marzo 2003, sempre per Mellow Records. Il titolo del nuovo disco è “Il grande labirinto”. Poco dopo l’uscita il gruppo cambia la propria formazione, con Maurizio Di Tollo che sostituisce alla batteria Marco Cavani.

In questo periodo il gruppo si esibisce in molti eventi live in Italia, Francia, Belgio, Svizzera, Portogallo. Da una data belga e una portoghese vengono realizzati il CD “Maschera di Cera in concerto” (Mellow Records) ed il DVD “Gouveia Art Rock 2003” (Portugal progresivo).

Le registrazioni del terzo disco iniziano nel marzo 2005 sotto la produzione di Franz Di Cioccio (PFM). La sua pubblicazione avviene nel 2006. Il disco si intitola “LuxAde” ed esce per l’etichetta, gestita dalle stesso batterista della PFM, Immaginifica Records. Il successo dell’album porta il gruppo ed esibirsi in svariati altri concerti in Europa e nel 2007 La Maschera di Cera viene invitata a partecipare al prestigioso NEARfest negli Stati Uniti, una delle principali manifestazioni attuali di rock progressivo. Nel 2009 La Maschera di Cera bissa l’esperienza americana con la partecipazione al Progday in North Carolina. Entrambe le date americane confermano il successo internazionale del gruppo.

Nel 2010, sempre sotto la guida di Franz Di Cioccio, la band pubblica il suo quarto disco “Petali di Fuoco” con l’apporto di Matteo Nahum alla chitarra, in aggiunta alla line-up tradizionale.

Nel novembre 2010 La Maschera di Cera è ospite del più grande festival italiano di rock progressivo, la Prog Exhibition. La band suona con vere leggende del prog come Ian Anderson (Jethro Tull), PFM, Banco, Orme, Osanna e moltissimi ospiti stranieri. Dalle due serate del festival viene realizzato un quintuplo DVD nel quale è chiaramente riportata l’intensa esibizione de La Maschera di Cera.

Alla fine del 2011 il gruppo ritorna a essere un quintetto per l’abbandono del chitarrista Nahum e festeggia il decennale del primo disco in un concerto dove ripropone nella sua interezza il primo album oltre ad un’ampia carrellata sulla restante produzione e qualche novità.

Nel 2013 esce il nuovo album “Le porte del domani” (e la speciale edizione cantata in inglese, “The gates of Tomorrow”) ideale e personale sequel di “Felona e Sorona” delle Orme.

Il 25 maggio 2014, dopo cinque album, dodici anni di carriera e svariati concerti in giro per il mondo, Zuffanti lascia La Maschera di Cera per concentrarsi a fondo nella sua carriera solista e negli altri progetti che lo vedono protagonista.

Nel 2016 la Mirror Records pubblica due volumi live: “Live From The Past Vol. 1 – Milano 2002”, contenente l’esordio assoluto sul palco de La Maschera di Cera con l’omonimo album qui riproposto per intero, , insieme a “Dal caos” – preso in prestito dai Finisterre – e a una convincente versione di “Darkness (11/11)” dei Van der Graaf Generator; “Live From The Past Vol. 2 – Belgium 2005”, invece, riprende dal primo album il brano “Del mio mondo che crolla”, e dei tre estratti da “Il grande labirinto”, tra cui l’intera suite “Il viaggio nell’oceano capovolto”, chiude il set un altro omaggio a dei mostri sacri del prog inglese, la cover di “In The Wake Of Poseidon” dei King Crimson.

Per maggiori info: sito | facebook

Formazione:

Alessandro Corvaglia: voce solista, chitarre

Agostino Macor: organo, Moog, Mellotron, sintetizzatori, theremin

Andrea Monetti: flauto

Maurizio Di Tollo: batteria, percussioni, cori

Ex membri:

Fabio Zuffanti: basso, cori

Marco Cavani: batteria

Matteo Nahum: chitarra

Collaboratori:

Laura Marsano: chitarra

Martin Grice: sax, flauto

Discografia:

2002 – La Maschera di Cera (Mellow Records)

2003 – Il Grande Labirinto (Mellow Records)

2004 – Gouveia Art Rock 2003 (DVD live in Portogallo) (Portugal progresivo)

2004 – In Concerto (Mellow Records)

2006 – LuxAde (Immaginifica Records)

2010 – Petali di Fuoco (Aereostella/Edel)

2013 – Le Porte del Domani (AMS/BTF)

2013 – The Gates of Tomorrow (AMS/BTF)

2016 – Live From The Past Vol. 1 – Milano 2002 (Mirror Records)

2016 – Live From The Past Vol. 2 – Belgium 2005 (Mirror Records)

Fotogallery

  • Maschera di Cera, La
  • Maschera di Cera, La
  • Maschera di Cera, La
  • Maschera di Cera, La
  • Maschera di Cera, La
  • Maschera di Cera, La
  • Maschera di Cera, La
  • Maschera di Cera, La
  • Maschera di Cera, La
  • Maschera di Cera, La

Check Also

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Faust & Malchut Orchestra / Fausto Bisantis

Faust & Malchut Orchestra è la band che dal 2012, porta in scena il repertorio …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *