Home / Artisti e gruppi / Lunatic Soul

Lunatic Soul

Mariusz Duda - Fractured

Lunatic Soul è il progetto solista di Mariusz Duda, cantante, bassista e leader dei Riverside. Quest’avventura in solitaria di Duda esula da tutte le sue precedenti esperienze musicali per addentrarsi in un percorso fatto di progressive, rock psichedelico, ambient e sperimentazione.

Il primo capitolo di questo nuovo progetto solista è l’omonimo album “Lunatic Soul”, registrato tra gennaio e luglio del 2008 e pubblicato il 13 ottobre dello stesso anno. Duda dà vita al suo “black album”, un viaggio verso il lato oscuro, verso la morte, un disco circondato da un’aura mistica e antica, che parte dalla lezione dei Riverside e arriva a lambire territori sperimentali e alternativi.

Il 9 novembre 2010 viene pubblicato il “white album”, logico seguito e omonimo del precedente “Lunatic Soul”. Inizialmente pensati come un doppio album, come due parti di una stessa opera artistica, sorta di yin e yang trasposti in musica, i due “Lunatic Soul” devono considerarsi opere complementari. Pertanto questo secondo capitolo rappresenta un viaggio verso la luce, verso la vita. In entrambi i lavori Duda si avvale dell’esperienza di alcuni suoi amici musicisti, membri delle band polacche dei Riverside e degli Indukti, principalmente per dare sfogo alla sua anima progressive. In questa seconda prova, però, le soluzioni tipicamente prog metal vengono messe da parte per ripercorrere le atmosfere più malinconiche e sperimentali dei suoi Riverside, con risultati che strizzano l’occhio agli Anathema e allo Steven Wilson più acustico.

L’8 novembre 2011  viene pubblicato “Impressions”, terzo lavoro in studio che si compone di otto movimenti strumentali tutti intitolati “Impression” e distinti ordinalmente da numeri romani. Completano l’album i due remix (o sarebbe meglio dire le due “alternative versions”) di “Graveston Hill” e “Summerland”.

Il 6 ottobre 2014 è la volta di “Could”, singolo che anticipa l’uscita del quarto album in studio, “Walking on a Flashlight Beam”, pubblicato dalla Kscope il 13 ottobre. Nell’album prevalgono atmosfere profonde, oscure ed intense che, tuttavia, non disdegnano soluzioni melodiose.

Il 6 ottobre 2017 viene pubblicato, via Kscope e Mystic Production, il quinto album in studio, “Fractured”. Mariusz Duda descrive così l’album: “Il tema principale di Fractured è il ritorno alla vita dopo una tragedia personale. È ispirato a quello che è successo nella mia vita nel 2016, a tutto ciò che sta succedendo intorno a noi e a cosa ci fa allontanare l’uno dall’altro e dividere in gruppi, nel bene e nel male. Musicalmente sarà l’album più originale che abbia mai fatto così come il più accessibile e personale nella discografia di Lunatic Soul”. L’album viene registrato in Polonia presso Serakos Studio e Custom 34 Studio, mixato da Magda & Robert Srzedniccy e Mariusz Duda. L’artwork, invece, è a cura dell’artista Travis Smith, noto per la sua lunga collaborazione con Opeth e Riverside.

Per maggiori info: Lunatic Soul | Facebook

Formazione:

Mariusz Duda: voce, chitarra acustica, basso, tastiere, percussioni, glockenspiel, chimes, kalimba, ukulele, effetti

Collaboratori:

Maciej Szelenbaum: tromba, flauto, tastiere, piano, quzheng , effetti

Wawrzyniec Dramowicz: batteria, percussioni

Michał Łapaj: Hammond

Maciej Meller: e-bow

Anna Maria Buczek: tears

Discografia:

2008 – Lunatic Soul (Black) (Kscope/Snapper Music/Mystic Production)

2010 – Lunatic Soul (White) (Kscope/Mystic Production)

2011 – Impressions (Kscope)

2014 – Walking On A Flashlight Beam (Kscope/Mystic Production)

2017 – Fractured (Kscope/Mystic Production)

Fotogallery

  • Lunatic Soul
  • Lunatic Soul
  • Lunatic Soul
  • Lunatic Soul
  • Lunatic Soul

Check Also

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Faust & Malchut Orchestra / Fausto Bisantis

Faust & Malchut Orchestra è la band che dal 2012, porta in scena il repertorio …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *