Home / News / “Palepolitana” – Il nuovo album degli Osanna

“Palepolitana” – Il nuovo album degli Osanna

Palepolitana - Osanna - HamelinProgCon due anni di ritardo esce “Palepolitana”, il nuovo doppio CD e LP in vinile degli Osanna, la cui realizzazione era stata prevista per il quarantennale di “Palepoli” 1973 – 2013. Un ritardo dovuto, tuttavia, alla imprevista pubblicazione di altri due prodotti discografici degli stessi Osanna tra il 2012 e il 2414, ovvero il CD ed LP “Rosso Rock” (registrato come autentico “live” in Giappone nel 2011), e il successivo doppio DVD “Tempo”.

La storia si ripete. Già nel 1972 “Palepoli” (che doveva essere il secondo album degli Osanna dopo la pubblicazione dell’ LP “L’Uomo”), fu messo da parte, per immergersi ed onorare l’improvvisa e urgente proposta venuta dalla casa discografica Fonit Cetra, per collaborare con Luis Enriquez Bacalov e Sergio Bardotti, alla colonna sonora del film di Fernando Di Leo “Milano Calibro 9”. L’idea ed il piacere di suonare con una grande orchestra sinfonica fu accettata all’unanimità e, lasciando momentaneamente in stand by il lavoro di “Palepoli”, la band si immerse in questa nuova ed entusiasmante avventura da cui uscì, nel 1972, il fantastico album “Preludio, Tema, Variazioni e Canzona”. Così è accaduto nel 2012; mentre lavoravano alla riedizione di “Palepoli”, eseguita con uno spirito innovativo dalla nuova formazione, arrivò l’imprevista proposta da parte dei promoters giapponesi, di fare un concerto a Tokio, nell’ambito della rassegna “Italian Progressive Rock Festival”, eseguendo per la prima volta nella storia degli Osanna e con una orchestra sinfonica nipponica (la “Tokyo Vielle Ensemble”), l’intero album legato al film “Milano Calibro 9”; ancora una volta fu data la priorità alla nuova avventura, facendo slittare di qualche anno il progetto “Palepolitana”. Tuttavia questo ritardo è stato provvidenziale perché sono maturate nuove idee e c’è stato più tempo per elaborare e produrre molto più materiale del previsto e che, dopo una attenta e scrupolosa selezione di brani e idee musicali, ha dato modo di mettere a fuoco e in evidenzia quello che realmente rappresenta il gruppo nel 2015 a distanza di ben 44 anni dagli esordi. E’ stato realizzato un doppio CD, che comprende tutti brani inediti, nel primo, e nel secondo una nuova interpretazione e rilettura, molto fedele alla partitura originale, dei tre brani che compongono l’album storico “Palepoli”, ritenuto dalla critica e dagli appassionati del progressive rock a livello internazionale, una pietra miliare sia per la discografia italiana ed internazionale che per lo stesso gruppo Osanna. “Palepolitana” nasce come omaggio alla napoletanità, come esaltazione delle “eccellenze” artistiche, culturali, storiche, musicali e paesaggistiche di Napoli; è una vera e propria dichiarazione d’amore per la propria città esorcizzando tutti quei luoghi comuni che la vedono descritta come luogo di degrado, di violenza, delinquenza, illegalità e di camorra.

Il nome “Palepolitana” nasce dall’acronimo e fusione tra i termini Palepoli (quale nome storico della città di Napoli dopo il primitivo legato alla Sirena Parthenope) e Metropolitana (ovvero il treno underground del trasporto pubblico napoletano famoso in tutto il mondo per le sue straordinarie “stazioni d’arte contemporanea”). È un concept album come “L’Uomo” e “Palepoli”, che racconta una ipotetica storia surreale di un personaggio a metà strada tra un uomo e un androide, che dalle onde del mare tra gli scogli di Megaride nel golfo di Napoli, bagnato da una tempesta di pioggia improvvisa, si rifugia nella metropolitana e scende velocemente sotto terra per raggiungere istintivamente una meta a lui sconosciuta e ignota attratto dal buio di una galleria. Come un rimando alla discesa di Enea negli Inferi del lago d’Averno descritta da Virgilio, in questo percorso si abbandona alle strane apparizioni di anime, fantasmi e “munacielli”, umori, realtà virtuali e figure oniriche che appartengono profondamente alla storia della città e si manifestano e si rivelano attraverso il sudore delle pareti delle viscere di questa terra profondamente ricca di sentimenti e sacralità ancestrali. Il treno corre, corre, corre nell’oscurità e ci porta a conoscere la vera anima napoletana. La storia raccontata nel primo CD “Palepolitana” è ideata da Lino Vairetti (da sempre autore delle liriche dei brani degli Osanna), ed è divisa in 12 tracce musicali collegate tra loro senza soluzione di continuità.

Il secondo CD “Palepoli” con una rilettura fedele alla partitura originale, riprende i tre brani che componevano l’album: “Oro Caldo”, “Stanza Città” e “Animale senza Respiro”, scritti da Lino Vairetti e Danilo Rustici. Da segnalare, tuttavia, l’inserimento di alcune piccole parti che nell’album originale furono tagliate perché “Palepoli” doveva essere originariamente un album doppio. Furono esclusi molti brani alcuni dei quali come “Il Castello dell’Es” ed alcune “Variazioni” vennero recuperate in altri album come “Milano Calibro 9” e “Landscape of Life”. Mentre altre parti furono appunto tagliate e, in questa occasione, sono state recuperate. Inoltre, va segnalato anche un “errore storico” commesso da qualche fonico della Fonit Cetra che nel masterizzare l’album per la produzione di CD (cosa avvenuta nel 1980), ha commesso un grave errore inserendo al posto del brano “Stanza Città”, un brano inesistente, ovvero uno scarto e ripetizione dell’inizio di “Oro Caldo” con uno strano reverse di sottofondo (che è stato identificato nel brano “There Will Be Time” da “Milano Calibro 9”). Mentre il brano “Stanza Città” è stato invece inglobato nell’unica traccia chiamata “Oro Caldo”. Questo “errore storico” si è perpetuato nel tempo fino ad oggi in tutte le ristampe fatte anche in vinile. In questa nostra nuova versione sono state rispettate le tracce originali.

Tracklist:

CD 1 “Palepolitana”

  1. Marmi
  2. Fenesta Vascia
  3. Michelemma’
  4. Santa Lucia
  5. Anto Train
  6. Anni di Piombo
  7. Palepolitana
  8. Made in Japan
  9. Canzone Amara
  10. Letizia
  11. Ciao Napoli
  12. Profugo

CD 2 “Palepoli”

  1. Oro caldo
  2. Stanza città
  3. Animale senza respiro

Line-up attuale:

Lino Vairetti: voce, chitarra acustica e 12 corde e armonica

Gennaro Barba: batteria

Pako Capobianco: chitarra elettrica solista, chitarra acustica e 12 corde

Nello D’Anna: basso elettrico

Sasà Priore: piano, Fender Rhodes, organo e synth

Irvin Vairetti: voce, mellotron e synth

Special guests:

David Jackson: sax e flauti in Oro Caldo, Animale senza Respiro, Anni di Piombo e Palepolitana

Sophya Baccini: voce femminile in Marmi, Fenesta Vascia, Michelemmà e Canzone Amara

Gianluca Falasca: violino solista in Santa Lucia, Palepolitana, Ciao Napoli

Falasca String Quartet in Marmi, Fenesta Vascia, Michelemmà, Canzone Amara e Profugo

Angelo Salvatore: flauto in Fenesta Vascia, Michelemmà e Canzone Amara

Quest’oggi l’anteprima dell’album in occasione del ROCK!5 – Mostra internazionale sulla musica e i suoi linguaggi, presso il PAN – Palazzo delle Arti Napoli, alle ore 17 (evento).

Per maggiori info: http://www.osanna.it/ | https://www.facebook.com/osannaband

Per acquistare l’album: http://www.maracash.com/

Check Also

Ian Anderson annuncia il tour per il 50° anniversario dei Jethro Tull

Ian Anderson annuncia il tour per il 50° anniversario dei Jethro Tull

Tra i tanti appuntamenti che caratterizzeranno il 2018 spicca la celebrazione del 50° anniversario dal …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *