Home / News / RanestRane – Nuova Opera-Rock e CineConcerto in cantiere

RanestRane – Nuova Opera-Rock e CineConcerto in cantiere

RanestRane 2RanestRane pronte per …un’Odissea Prog nello spazio!

Rane instancabili: dopo la recente ristampa del rimasterizzato “Nosferatu”, la partecipazione al prestigioso Italian Progressive Rock Festival di Tokyo – con cui si aggiudicano la distribuzione in Giappone – e dopo il concerto del raduno del Marillion Fan Club, la band è di nuovo in studio e pronta a parlare dell’attuale progetto musical-visivo legato al cult movie “2001:Odissea nello Spazio”.

Il gruppo rock progressive RanestRrane e’ di nuovo in studio per la produzione dell’Opera-Rock e CineConcerto “2001:Odissea nello Spazio”, che si svilupperà in tre parti e sarà ispirata dall’omonimo cult movie di Stanley Kubrick…e le prime voci di corridoio citano Steve Rothery dei Marillion come guest guitar.

Sembra che ultimamente le RanestRane siano in particolare vena creativa e, nonostante la band non sia l’attività principale dei suoi membri, i progetti sono sempre di grosso calibro, come “Odissea” appunto, ma come anche la partecipazione all’Italian Progressive Rock Festival di Tokyo del 27 Aprile 2013, dove hanno eseguito insieme al chitarrista Enzo Vita, per la prima volta dal vivo tutti i brani del seminale album rock-sinfonico “Contaminazione” (1973 – RDM), accompagnati sul palco da un’orchestra al completo per restare fedeli all’opera originale che fu arrangiata da Luis Enriquez Bacalov (Premio Oscar per le musiche originali de “Il Postino” – 1996).

Ma questa e’ soltanto la punta dell’iceberg per RanestRane, un gruppo musicale atipico nella scena italiana. Una band di rock progressive che pur non essendo (ancora?) nell’occhio pubblico, riesce ad esportare all’estero dischi ed esibizioni dal vivo proponendo approcci di qualità innovativi e multimediali nella produzione e fruizione di musica ed immagini in movimento. Infatti e’ da loro che nasce l’idea di produrre e presentare dal vivo una performance battezzata CineConcerto.

Cosa e’ esattamente un CineConcerto? È la messa in scena di uno spettacolo musicale, accompagnato dalla proiezione integrale di un film. Non si tratta di semplici sonorizzazioni di immagini ma di una vera e propria Opera Rock costruita sul ritmo e la suggestione delle immagini e della narrazione. Il sonoro originale del film viene quasi interamente sostituito dai testi e musiche delle canzoni delle Rane Strane e solo in alcuni momenti si riaffacciano i dialoghi originali accompagnati dalle musiche della band, guidando così lo spettatore a seguire la trama naturale del film con un approccio diverso e spettacolare. Così i dialoghi dei personaggi vengono arricchiti ed integrati dalle liriche ed i fondali narrativi acquistano punti di vista nuovi ed inesplorati.

L’idea di creare musica per CineConcerti si sviluppa da un’iniziale intenzione di cimentarsi nella produzione di un concept-album di rock progressive con venature di musica d’autore italiana ed ispirato dal cult movie Nosferatu Il Principe Della Notte (di Werner Herzog – 1979). Da qui nasce la naturale esigenza di affiancare le musiche ad una narrazione filmica ma, per una questione molto pratica di costi, invece che produrre nuove immagini le RanestRane si trovano a lavorare sul film originale tentando “di
 creare su di esso un nuovo tessuto musicale, un’opera che potesse addirittura
far pensare che il film fosse stato creato per la nostra musica e non il contrario”; così dopo tre anni nasce Nosferatu Il Vampiro – rock opera – 2cd (di recente rimasterizzato e ristampato per la terza volta). Il CineConcerto di Nosferatu raccoglie da subito ottime critiche e viene ospitato all’interno del Festival del Cinema di Roma nel 2008 e l’anno seguente ritorna sulle scene patrocinato e sovvenzionato dall’Università di Roma La Sapienza e da Roma Tre per l’alto valore culturale della multimedialità dell’opera.

Il secondo progetto pubblicato e portato live non poteva che essere un’altra sfida impegnativa: Shining – rock opera – 2cd (ispirato dal film di Stanley Kubrick) dove troviamo “musiche non piú melodiche, orchestrali ed ‘aperte’ come quelle di ‘Nosferatu il Vampiro’ ma piuttosto aggressive, psichedeliche, claustrofobiche, mantenendo sempre la formula della canzone, dei cambi improvvisi e dell’alternanza continua di parti cantate e strumentali tipici delle RanestRane”. Anche Shining riscuote subito interesse e successo ma fuori dai circuiti mainstream e porta le Rane in CineConcerto tour in Gran Bretagna e in Italia, ospitati in prestigiosi eventi come “Live at Ercolano Mav”, nel Museo Archeologico di Ercolano, patrocinato dall’Unione Europea all’interno della mostra “Carta Kubrick” dedicata al regista.

Per maggiori info e contatti:
www.ranestrane.com –  info@ranestrane.com

For press and media contacts:

glocalPR London UK http://www.glocalpr.com/

Angelo Ridolfo, email: angelo@glocalpr.com

Check Also

Ian Anderson annuncia il tour per il 50° anniversario dei Jethro Tull

Ian Anderson annuncia il tour per il 50° anniversario dei Jethro Tull

Tra i tanti appuntamenti che caratterizzeranno il 2018 spicca la celebrazione del 50° anniversario dal …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *