“Attenzione a ridurre le quarantene”

Variante Omicron, attenzione ai “cambiamenti di tattica e strategia basati sui dati iniziali”. Questo è ciò che ha affermato Michael Ryan, direttore esecutivo del Programma di emergenza sanitaria dell’OMS, aggiungendo che non è “consigliabile” ridurre i controlli per il Covid, compresi i periodi di isolamento e quarantena.

“Anche con le varianti precedenti, la maggior parte delle persone ha incubato e poi mostrato sintomi, o è risultato positivo, entro i primi sei giorni circa e le possibilità che potesse essere positivo o trasmettere il virus in seguito erano basse”, ha detto in una conferenza stampa. – ma poi spetta ai governi decidere quando consentire alle persone di uscire dalla quarantena con ulteriori test. ”

Ryan poi ha esortato il cautela nel prendere decisioni basate su dati e studi preliminari su Omicron®, che indicherebbe minore gravità e maggiore contagiosità: “bisogna aspettare e vedere, penso che in questa fase sia opportuno non avere grandi cambiamenti, movimenti per ridurre le misure di controllo del Covid sulla base di studi iniziali e preliminari”.

READ  "La nostra meravigliosa vocazione". Oggi è il giorno della vita consacrata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.