Azzinano, paese di montagna “ingenuo” dell’Abruzzo

Un paesino ai piedi del Gran Sasso d’Italia che merita una visita per i suoi murales ingenui che decorano con colori sgargianti i tradizionali giochi dei bambini di una volta. Azzino decorare.

Le sue opere si affiancano a quelle di Antonio Ligabue

Avevo letto spesso dell’artista Annunziata Scipione d’Abruzzo e hanno visto il suo lavoro in varie mostre. Al museo di luzzara in Emilia-Romagna le sue opere vanno a braccetto con quelle di Antonio Ligabue† Annunziata Scipione è considerata una delle più grandi pittrici naïf italiane, tema ricorrente nelle sue opere è la cultura secolare della popolazione contadina del Gran Sasso e soprattutto della valle siciliana in Abruzzo.

Scipione: massaia e contadina

Annunziata Scipione nasce a Tossicia nel 1928, ma risiede nella vicina Azzinano. Era una casalinga e una contadina, fin dall’infanzia disegnava con il carboncino o realizzava piccole statuine con argilla bagnata e legno e in seguito iniziò anche a dipingere. Fu un’artista autodidatta dal talento cristallino, ammirata da grandi personalità come il poeta, pittore e cineasta Cesare Zavattini e fu apprezzata a livello nazionale e internazionale. Sue opere sono presenti nelle collezioni di collezionisti italiani e stranieri. Nelle sue tele, questa importante pittrice naif racconta i mestieri, i riti e le stagioni di un mondo contadino in gran parte perso in un’esplosione di colori e dettagli.

1280px Scipione

Andy Warhol e una scatola di Bocconotti

In una afosa domenica pomeriggio, alla fine del pomeriggio (un’altra ora fa troppo caldo) decidiamo di fare un giro in moto fino al suo villaggio natale. Poco dopo guidiamo su una strada panoramica con la Gran Corno e il profumo estivo dei tigli in fiore, la natura è incontaminata e il panorama mozzafiato. quando passiamo Montorio al Vomano guidare, andiamo a vedere la mostra di Andy Warhol visto in un ex monastero, il Convento degli Zoccolanti. Al forno (forno), compro un sacchetto dei miei biscotti preferiti che vengono da qui, i Bocconotti Montoriesi, una prelibatezza tipica abruzzese ripieni di marmellata d’uva, mandorle e cioccolato. Si prosegue poi lungo tornanti e strade ripide fino al paese di montagna di Azzinano di Tossicia a mezz’ora da casa mia a Teramo.

READ  L'Occidente introduce nuove sanzioni contro la Russia

bocomotti

Convento degli Zoccolanti, 64046 Montorio al Vomano, Provincia di Teramo

Bianchina blu come carta da zucchero

Parcheggiamo la moto nella piazza di Azzinano e con entusiasmo cammino su un bellissimo azzurro bianchina beh, in Italia chiamano questo colore “carta da zucchero”. La Bianchina è una mini-auto prodotta dal 1957 al 1969 dalla casa automobilistica italiana Autobianchi, ed era basata sul modello Fiat 500. Era disponibile in diverse configurazioni: la Berlina (berlina), la Cabriolet, la Trasformabile, la Panoramica ( station wagon) e il Furgoncino (furgone). L’auto fu presentata al pubblico il 16 settembre 1957 al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano. La versione rossa di questo divertente carrello può essere vista nel film “Come rubare un milione” con Audrey Hepburn e Peter O’Toole del 1966.

Screenshot 2013 12 31 alle 18:03:03 Audrey Hepburn

Museo all’aperto delle arti di strada

A proposito, tutto questo paese è una grande opera d’arte: a metà agosto, artisti provenienti da diverse regioni italiane vengono ogni anno per creare murales che ritraggono i giochi dei bambini del passato. Comincio a parlare con una simpatica signora che per lei”Bottega alla lavanda(la lavanda cresce in tutto il villaggio) che dice che l’auto blu era di sua madre. Mi invita persino nella sua Bianchina per farmi una foto, lo scatto perfetto della Bianchina blu con una casa sullo sfondo con un’opera d’arte nelle stesse sfumature di blu.

signora lavanda

Nel frattempo, ci mostra il suo negozio di lavanda e ci offre un bicchiere di limonata alla lavanda. Nel frattempo, ci racconta che grazie all’iniziativa della signora Annunziata nel 2001, gli abitanti del paese hanno permesso agli artisti di decorare la facciata delle loro case con i giochi dei bambini di una volta, ricordo di una tradizione contadina dove si giocava all’aperto con pochi oggetti e molta fantasia. . Sua madre era un’amica dell’artista, che aveva sempre disegnato in gioventù, sui muri a carboncino perché non aveva né carta né matita. Quando aveva tempo faceva delle bamboline di creta, perché doveva lavorare nei campi e aveva poco tempo per fare altro. Erano sempre gli stessi soggetti che disegnava un cane, un gatto e le donne, poi iniziò anche a disegnare le persone intorno a lei, prima i suoi genitori.

READ  Focus sulla magnifica Lancia Flaminia 335 van de Italiaanse presidente

arte

Passeggiando per il villaggio è difficile trovare un muro ancora libero, una scena colorata dietro ogni angolo, il villaggio è anche in parte disabitato poiché molti residenti vivono ancora in alloggi di emergenza dopo aver dovuto lasciare la propria casa a causa dei danni del terremoto. Mi sembra che sia un paesino tranquillo dove quasi tutti hanno un orto dietro casa e dove è meravigliosamente fresco durante i caldi mesi estivi. Ma non sono solo gli allegri murales sulle case ad attirare l’attenzione, dal paese si può ammirare il massiccio del Gran Sasso d’Italia alto 2912 m, che sembra davvero molto vicino.

Fritto di arrosticini e formaggio

arte di strada

Ovviamente ora trovo M. in terrazza con una birra locale. La “signora lavanda” guida mentre suona il clacson. “Provate gli arrosticini e il formaggio fritto sono davvero ottimi!” piange ridendo. E lei è solo nel semplice ristorante Il Guirero ci godiamo il fritto di formaggio più gustoso che abbia mai mangiato in giardino. Qualche giorno dopo apprendo da un amico che sta vendendo una grande casa qui in paese, con o senza arte in facciata, gli chiedo ridendo.

Bar Arrosticini El Guirero, SP41a, 64049 Azzinano TE – Tel. +39 3458026855

Guirero 11

Ad Azzinano sono visibili due murales realizzati dal pittore: Giocano a fuina (2006) e Palle di neve (2007). Nella Chiesa di Santa Lucia ad Azzinano ci sono anche due suoi dipinti, Paesani che va alla Messa e Processione di Santa Lucia. Per l’inaugurazione della chiesa e la visita dei murales contattare Alfredo Bifari. Le opere di Annunziata Scipione sono custodite dagli eredi o si trovano in collezioni private e nel Museo Luzzara.

READ  Inter-Pergolettese 8-0: Satriano ancora scatenato, raddoppio Darmian e Pinamonti
Alfredo Bifari, Visita e apertura Chiesa di Santa Lucia, 64049 Azzinano TE – Tel: +39 3333810283

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.