Home / Artisti e gruppi / Blue Morning

Blue Morning

I Blue Morning sono una band romana nata come trio nel 1965, col nome di Guerrieri. Per sette anni hanno suonato negli ambienti romani proponendo un repertorio di stampo blues, prima di cambiare il nome e svoltare verso un jazz rock d’avanguardia.

Nel 1972 arrivano Sandro Ponzoni (basso), Alvise Sacchi (percussioni) e Roberto Ciotti (già chitarrista di Alan Sorrenti) a dar man forte ai due “sopravvissuti guerrieri” Maurizio Giammarco (sax, flauto, tastiere) e Alfredo Minotti (batteria).

Le grandi capacità tecniche della band non sfuggono ai livelli alti dell’ambiente musicale romano e, non a caso, nel 1973 Francesco De Gregori registra il suo secondo album, Alice non lo sa, affidando proprio ai Blue Morning le esecuzioni delle musiche.

Non finisce qui, anche Antonello Venditti entra nell’orbita dei contatti della band ed è lui a produrre, sempre nel 1973, l’unico album del gruppo (Blue Morning), un lavoro di ottima fattura jazz in cui le personalità di tutti i musicisti emergono appieno.  In questo scambio di “favori” rientrano anche le copertine che Alvise Sacchi, che è anche un grafico, realizza per l’album suddetto di De Gregori e per quello di Venditti dello stesso anno (L’orso Bruno), oltre anche a quello della propria band.

Terminata l’esperienza con la band chi avrà maggior fortuna saranno Roberto Ciotti, che proseguirà la sua attività diventando un grande bluesman, con all’attivo numerosi album e varie collaborazioni (anche con lo stesso Venditti), e Maurizio Giammarco che avrà una carriera molto simile nel campo jazzistico.

Formazione:

Maurizio Giammarco: sax, flauto, tastiere

Alfredo Minotti: batteria

Sandro Ponzoni: basso

Roberto Ciotti: chitarra

Alvise Sacchi: percussioni

Discografia:

1973 – Blue Morning (Tomorrow ZSTOM 2000)

Fotogallery

  • Blue Morning

About Donato Ruggiero

Donato Ruggiero
Membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è archeologo e autore del romanzo noir "Tutto tranne il cane" (0111 Edizioni, 2017) e di diversi racconti pubblicati in varie antologie, nonché chitarrista della band alternative rock Malamente con all'attivo l'album "Stato vegetativo permanente". Appassionato di progressive rock, rock progressivo italiano anni '70, in particolare dei gruppi "minori", e contemporaneo, krautrock, space rock, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Huminoita

Huminoita è il nome del progetto finlandese che vede tra le proprie fila Ville Mäkäräinen, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *