Home / L'artista racconta / Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 10^ settimana

Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 10^ settimana

Il risveglio del Principe - Diario di bordo, 10^ settimana

PORPORA E GIACINTO

“Porpora e Giacinto” è l’ultima composizione e ha chiaramente il compito di concludere la sequenza presente nella versione CD. Il brano è il secondo pezzo strumentale. Anche in questo caso non ho sentito l’esigenza di introdurre parti da assegnare alla voce. Proprio all’inizio, però, vi è una presenza delicata e discreta, direi – passatemi il termine – minimalista affidata a delle dolcissime vocine di bimbe e bimbi che dovrebbero simulare un sommesso parlottare dove vengono scambiati chissà quali arcani segreti. Questo brano sarà assente nel Vinile per motivi “tecnici”. Infatti per garantire la fedeltà del supporto non è consigliabile eccedere oltre nei tempi consigliati. Per cui vi saranno due differenti versioni, una per il CD ed una per il Vinile, ma sia ben chiaro che “Porpora e Giacinto” non è la classica bonus track. Ha tutta la dignità di una vera composizione, non è un ritaglio, non è un brano scartato perché non all’altezza degli altri. La cura che è stata profusa dalla composizione sino all’esecuzione è identica. Il pathos è sempre lo stesso.

L’alternanza delle situazioni e delle proposte in questo brano la fa da padrone. Sono praticamente presenti tutti gli strumenti dell’organico in uno scambio continuo di ruoli, di risposte e provocazioni. L’incipit quasi classicheggiante con violino, violoncello e pianoforte. Poi dopo un breve respiro si entra in un ondeggiante 6/8 che via via presenta, sostenuti da una rassicurante base di batteria, basso e chitarra acustica, prima il flauto traverso poi una sanguigna sezione di sassofoni, per procedere nella parte centrale con un pianoforte che si lascia andare ad un’improvvisazione dal sapore quasi jazzistico. Andando verso il finale incontriamo i flauti a becco con delle melodie quasi medievaleggianti. Qua e là “spruzzatine” di Mellotron. Il brano come è arrivato così se ne va e ci lascia in una sorta di incertezza. Il Principe ora dov’è. È andato via senza congedarsi da noi? È uscito dal lago, ha vissuto le sue esperienze nel nostro Mondo, le ha condivise. Che cosa ne avrà ricavato? Tornerà ancora arricchito, e non più deluso?

Celeste (Ciro Perrino), ottobre 2018

About Antonio Menichella

Antonio Menichella
Ideatore, membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è docente di disegno e storia dell'arte, artista visivo e grafico. Appassionato di rock psichedelico, acid rock, stoner, desert rock, neopsichedelia, progressive rock, rock progressivo italiano, space rock, krautrock, zeuhl, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, prog folk, prog metal, neoprogressive, hard rock, post-rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Celeste – Il risveglio del Principe – Diario di bordo, 6^ settimana

PRINCIPESSA OSCURA Con “Principessa Oscura” ritroviamo un inizio “liquido” che favorisce l’entrata in un mondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *