Come e fino a quando possiamo ottenere l’esenzione dai canoni RAI per il 2021

Da sempre attento al risparmio e alle famiglie, il team di ProieziondiBorsa si è occupato in più occasioni della regalità Rai. In questo articolo la redazione vuole illustrarvi come e fino a quando è possibile richiedere l’esonero dai canoni Rai. E inoltre, come applicare in pochi clic. Di seguito elencheremo quindi alcune informazioni per capire come e fino a quando potrà essere ottenuta l’esenzione dai canoni Rai per il 2021.

Documentazione e data utile

Chi non ha intenzione di pagare il canone RAI perché sprovvisto di televisione può farlo facilmente, basta richiederne la cancellazione all’Agenzia delle Entrate. Una pratica che non è certo nuova per i contribuenti. D’altra parte, dovresti prestare attenzione al lasso di tempo entro il quale puoi richiedere un’esenzione e alle modalità di invio dei documenti.

Come e fino a quando possiamo ottenere l’esenzione dai canoni RAI per il 2021

Partiamo dalla documentazione, ricordando che per non pagare più le tasse è necessario inviare un’autocertificazione con la quale si certifica di non avere in casa la TV. Come? “O” Cosa? Compilando il modulo e inviandolo tramite e-mail all’Agenzia delle Entrate. Così, in questo modo, il contribuente vedrà diminuire il costo della bolletta energetica. Sarà cura, da parte sua, comunicare all’AEEG la richiesta di esonero. L’importo della royalty, ricorda al lettore, che per effetto della nuova legge finanziaria ammonta a 90 euro e che la richiesta di esenzione, per essere valida, deve essere rinnovata ogni anno.

Scadenza

Per chi non conosce il termine entro il quale è possibile per il contribuente richiedere ed ottenere l’esonero è il 31 gennaio 2021. Inoltre, è possibile inviare la documentazione necessaria, oltre alla mail ‘Agenzia delle Entrate anche mediante raccomandata con autocertificazione e atto al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate, Ufficio 1 di Torino, Sportello abbonamenti SAT – TV – Casella postale 22 – 10121 Torino.

READ  Opel Grandland X, ecco i nuovi allestimenti

Fattura elettronica via web

Il contribuente può anche richiedere il rimborso del canone TV, fatturato in bolletta, tramite il servizio web dedicato. Questo servizio permette al contribuente di completare e poi inviare la richiesta di rimborso dell’imposta TV senza scaricare software aggiuntivo. Per accedere al servizio Web, è necessario iscriversi a servizi telematici.

Se l’articolo è stato utile, si consiglia anche il lettore “800 euro di risarcimento per queste categorie di lavoratori“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *