Come ottenere i contributi INPS aggiuntivi dalla pensione per ogni anno di lavoro

Valuteremo insieme agli esperti di ProiezionidiBorsa come ottenere i contributi INPS aggiuntivi sulla pensione per ogni anno di lavoro. L’obiettivo di alcuni contribuenti è guadagnare un’indennità pensionistica più elevata e ottenere importi aggiuntivi. Molti lavoratori, invece, mirano a lasciare il lavoro qualche anno prima dell’età pensionabile. Per raggiungere entrambi gli obiettivi, è necessario valutare l’anzianità del dipendente. Ci riferiamo a coloro che hanno un modesto contributo all’articolo “I 3 casi in cui è possibile andare in pensione con 15 anni di contributo INPS “.

Per capire come ottenere i contributi INPS aggiuntivi sulla pensione per ogni anno di lavoro, è necessario valutare i cosiddetti coefficienti di aumento, perché alcune categorie di contribuenti, proprio per la tipologia di lavoro che svolgono, hanno diritto a un trattamento previdenziale vantaggioso. A questi si aggiungono i lavoratori con disabilità civile o che beneficiano dei vantaggi Lontano. 104/1992 a cui l’INPS riconosce gli aumenti contributivi. Ottenendo il riconoscimento di un contributo aggiuntivo, il lavoratore ha la possibilità di accedere al pensionamento anticipato e quindi di terminare anticipatamente la carriera.

Come ottenere i contributi INPS aggiuntivi dalla pensione per ogni anno di lavoro

La copertura contributiva aggiuntiva è destinata principalmente ai lavoratori che svolgono attività particolarmente gravose che richiedono un maggior dispendio di energie. Questo vale sia fisicamente che mentalmente, quindi, lo sgravio fiscale non riguarda solo coloro che lavorano in miniere, cave e torbiere, ad esempio. L’INPS riconosce un maggior contributo di 4 mesi per ogni anno di servizio ai lavoratori che svolgono attività sotterranea. Il trattamento previdenziale è vantaggioso anche per coloro che hanno lavorato a diretto contatto con l’amianto o hanno contratto malattie dovute all’esposizione alla sostanza nociva. L’ente previdenziale garantisce loro un contributo aggiuntivo del 25% per ogni anno di servizio.

READ  Coronavirus: Ubs, miliardari più ricchi con la pandemia - Ultima Ora

Hanno diritto a beneficiare dei contributi anche i contribuenti sordomuti e tutti i lavoratori la cui invalidità è superiore al 74% da parte della commissione giuridica dell’INPS. Periodi contributivi aggiuntivi sono dovuti a veterani e sopravvissuti disabili, vittime del terrorismo e loro parenti. Ricordiamo infine che il tetto dello sgravio contributivo concesso dall’Istituto di Previdenza Sociale non può superare i 5 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *