Coronavirus, superati 100 milioni di casi nel mondo | AstraZeneca: Non violiamo il contratto, non deviamo mai le fiale

AstraZeneca: non deviamo le bottiglie Inoltre, “è sbagliato che dirottiamo le bottiglie in altri paesi a scapito dell’Unione. Non violano il contratto”, ritiene Pascal Soriot dopo i rilievi della UE a seguito della riduzione annunciata dalla società del 60% di le dosi del suo vaccino anti-Covid che sarà distribuito nel primo trimestre del 2021 nell’UE.

Ema sta cercando nuovi vaccini I contatti dell’Agenzia europea per i medicinali hanno avviato con una cinquantina di produttori di vaccini l’idea di aumentare la produzione di dosi anche all’interno dell’UE e azioni severe contro le aziende non conformi. L’Unione sta preparando il piano di ripresa per colmare il divario nella riduzione delle bottiglie annunciato dai colossi farmaceutici. E il nostro Paese intende distinguersi dalle aziende straniere accelerando il percorso italiano al vaccino: Invitalia acquisirà una quota del 30% in ReiThera, che da giugno potrebbe essere pronta per le procedure di approvazione da parte dell’EMA.

Di conseguenza, le strategie verso Pfizer e AstraZeneca stanno cambiando. Quest’ultimo dovrebbe autorizzare questa settimana, ma il direttore dell’Agenzia, Emer Cooke, comunica al Parlamento europeo la possibilità concreta “che – sempre tenendo conto delle analisi scientifiche ancora in corso – venga rilasciata un’autorizzazione. A una fascia di età. Oppure una popolazione più numerosa “. Quindi potrebbe essere il turno di Johnson & Johnson, la cui validazione non è ancora stata fissata. Nel frattempo tutti gli occhi sono puntati anche altrove: “siamo in contatto con una cinquantina di produttori di vaccini, tra cui lo Sputnik V russo – spiega Cooke – Con i produttori di vaccini e le autorità nazionali stiamo vedendo come aumentare la capacità di produzione dei vaccini”. L’ipotesi, per il momento ancora lontana, potrebbe essere quella di spingere i colossi farmaceutici ad aumentare la produzione anche negli stabilimenti della UE che ne avrebbero la possibilità.

READ  Come e fino a quando possiamo ottenere l'esenzione dai canoni RAI per il 2021

La Svezia sospende i pagamenti, l’Italia avverte Pfizer La linea dura contro le promesse non mantenute si sta allargando. La Svezia ha sospeso i pagamenti Pfizer e il commissario straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri, hanno rivolto il monito inviato a Pfizer alla rappresentanza permanente dell’Italia presso l’Unione, chiedendo anche “l’apertura di un colloquio con il dirigente comunitario per l’adozione di ogni opportuna azione contro comportamenti compliant . ”Dall’8 al 22 febbraio arriveranno per l’Italia 2,4 milioni di dosi di vaccini Pfizer (1.753.830) e Moderna (651.600), secondo lo stesso Arcuri comunicato alla Regione. Ma – ha sottolineato anche l’assessore – sull’effettiva distribuzione” siamo in nessun modo responsabile “dei” cambiamenti che possono venire dalle aziende stesse “. Nel programma va inserita anche AstraZeneca, le cui prime consegne dopo il via libera degli EMA non arriveranno in Italia fino al 15 febbraio e sono state sottovalutate a 3,4 milioni di dosi (per il primo trimestre).

Tre casi di variante “brasiliana” in Abruzzo Durante questo periodo in Abruzzo sono stati registrati 3 casi della variante “brasiliana”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, spiegando che l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale d’Abruzzo e Molise “G. Caporale” ha riscontrato tre casi di positività Covid con una variante brasiliana. Si tratta di una famiglia di Poggio Picenze (L’Aquila) di ritorno dal Brasile: da quel che dice Marsilio, questo è un caso subito individuato e isolato. La famiglia verrà quindi vaccinata.

Vaccini, Biden ordina 200 milioni di dosi aggiuntive All’estero, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden acquista i vaccini. L’amministrazione intende ordinare altri 200 milioni di dosi di Pfizer e Moderna. L’obiettivo è aumentare gli ordini dagli attuali 400 milioni a 600 milioni di dosi. La Casa Bianca ritiene che gli Stati Uniti avranno vaccini sufficienti per 300 milioni di americani entro la fine dell’estate.

READ  Wall Street continua ad aumentare i mercati azionari, ma ora ha raggiunto un obiettivo di prezzo elevato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *