Da Kevin Spacey a Johnny Depp, cosa resta di una carriera dopo un tumulto? † ADESSO

Mentre Johnny Depp e Amber Heard si inchiodano alla croce, l’accusa di cattiva condotta di Kevin Spacey sembra tornare lentamente. Ma non fa tanti film come prima. I cineasti osano ancora trattare con attori che hanno commesso un (presunto) passo falso in passato?

Giovedì è stato annunciato che Spacey avrebbe fatto il suo “ritorno”. 1242: Porta a Ovestche sarebbe il suo più grande progetto da quando è stato accusato di cattiva condotta sessuale nel 2017. Eppure questa produzione ungherese è ancora una miseria del livello hollywoodiano in cui si trovava il doppio premio Oscar.

La scienziata dei media Simone Driessen segue da vicino questo tipo di questioni nella sua ricerca sulla cultura dell’annullamento nella cultura popolare. “Se hai la possibilità di tornare, è ancora difficile stimare come reagiranno le persone”, spiega. “Sono anche curioso di sapere perché un regista o un produttore ora osi lavorare con Spacey”.

“Comunque, il trambusto non è stato così male finora”, dice Driessen. “Forse ora anche gli spettatori sono diventati curiosi e stanno reagendo in modo intelligente a questo. Poiché i casi precedenti non hanno portato a condanne gravi, ora possono osare correre il rischio prima”.

Spacey non è ancora fuori dai guai, poiché una causa è ancora pendente contro di lui a Londra. “Non perdi semplicemente il prestigio della cultura dell’annullamento”, afferma lo scienziato dei media. “La gente potrebbe voler perdonare, ma non dimentichiamo così facilmente. Se emergono altre notizie da questo caso, potrebbe essere che i disordini regnano di nuovo”.

Attualmente, c’è molta attenzione da parte dei media per Johnny Depp, che è coinvolto in una causa con la sua ex Amber Heard.


Attualmente, c'è molta attenzione da parte dei media per Johnny Depp, che è coinvolto in una causa con la sua ex Amber Heard.

Attualmente, c’è molta attenzione da parte dei media per Johnny Depp, che è coinvolto in una causa con la sua ex Amber Heard.

Foto: Bruno Press

“Depp sembra usarlo come tattica”

In particolare, la causa tra Depp e Heard ha recentemente attirato l’attenzione di Driessen. “Per una celebrità, fa un po’ parte del mettere in mostra la tua vita privata. Ma con Depp, è ancora più forte, sembra persino usarlo come tattica. È anche interessante vedere come pensiamo”.

READ  anticipo oggi 20 ottobre. David nei guai

Anche Heard non ha paura di entrare nei dettagli della loro relazione tossica. “In realtà stanno giocando allo stesso gioco”, riconosce Driessen. “Hai uno sguardo dietro le quinte di due celebrità che combattono. Ma non dimenticare che hai a che fare con due attori di talento che sono molto consapevoli dell’immagine che vogliono proiettare nel mondo esterno”.

Depp sembra riuscirci meglio del suo ex, dice il ricercatore. Lei accenna a petizione online essere ascoltato Aquaman 2 che ora è stato firmato quasi quattro milioni di volte. “Hai sempre un bravo ragazzo e un cattivo ragazzo. Finora la squadra di Depp è riuscita a renderlo amichevole e umano, mentre Heard si presenta come un assassino”.

A questo proposito, il colpo alla carriera di Heard potrebbe essere maggiore di quello di Depp, anche se quest’ultimo ha già preso un grosso colpo quando ha lasciato il popolare bestie fantasticheil franchising è uscito. In ogni caso, le conseguenze sono evidenti. Ha anche a che fare con i tempi in cui viviamo, dice Driessen.

“Il concetto di disapprovare e condannare qualcuno è in circolazione da un po’, ovviamente. Ma dal movimento MeToo, il termine ‘undo’ ha preso vita sempre più recentemente. È decollato anche più recentemente. Eravamo ancora in un un mondo completamente diverso quando Mel Gibson è stato condannato nel 2006 per i suoi insulti antisemiti, e oggi i social media svolgono un ruolo importante nel tempo e nella rapidità con cui ciò accade.

Non sapremo fino a tardi se l’azione di Will Smith al gala degli Oscar avrà delle conseguenze.


Non sapremo fino a tardi se l'azione di Will Smith al gala degli Oscar avrà delle conseguenze.

Non sapremo fino a tardi se l’azione di Will Smith al gala degli Oscar avrà delle conseguenze.

Foto: Bruno Press

Dipende anche dall’immagine dell’attore

Gibson è stato in grado di riprendere la sua carriera di attore e regista dal 2010 come se nulla fosse successo. Il responsabile della crisi di Hollywood Howard Bragman devoto in parte a causa dell’immagine che l’attore aveva già. “Se Tom Hanks facesse affermazioni del genere, saremmo perplessi. Ma con Mel Gibson ci siamo un po’ abituati. Con lui sei meno sensibile”.

READ  Estrazioni Lotto e SuperEnalotto giovedì 10 settembre: i numeri estratti oggi

Anche Wesley Snipes, che ha scontato una pena detentiva di tre anni per evasione fiscale, sembra avere pochi problemi con la disapprovazione pubblica come attore. “Probabilmente anche il tipo di crimine fa la differenza”, afferma Driessen. “In questo caso non c’è stata sofferenza fisica. Ha anche pagato la sua multa con questa pena detentiva, in modo che anche i tifosi possano riprendersi più facilmente”.

Ci sono molti attori con un’immagine fragile. Ad esempio, Will Smith deve stare in punta di piedi dopo il suo eccesso al gala degli Oscar e Alec Baldwin è sotto sorveglianza dopo la famigerata sparatoria sul set di La pace† La rapidità con cui si riprendono, e se ci riescono pienamente, dipende da una varietà di fattori. Non tutto è prevedibile.

“Alcune persone riescono a farla franca e altre no”, riassume Bragman. “Potrebbe essere perché qualcuno sta facendo un sacco di soldi, o perché qualcuno è già amato. Ognuno a Hollywood ha un DNA diverso, non ci sono leggi rigide. Due persone possono fare esattamente la stessa cosa, una perde la carriera e l’altra il altri stanno solo andando avanti.” puo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.