Dal 1 gennaio 2021 molti risparmiatori rischiano il blocco dei conti correnti, motivo per cui

Da qualche giorno le banche hanno iniziato a inviare ai propri clienti una mail con le nuove modalità di autorizzazione per gli acquisti online. Dal 1 gennaio 2021, infatti, per aumentare il livello di sicurezza per gli acquisti online, sono cambiate le procedure autorizzative per le transazioni e-commerce.

In conformità con le disposizioni della Direttiva europea sui servizi di pagamento 2 (PSD2). I titolari dei conti dovrebbero quindi seguire le istruzioni ricevute. E attiva le tue carte per nuovi metodi di acquisto online.

Ma le novità per il 2021 non solo non si fermano qui, questa volta, neppure a favore dei risparmiatori. Dal 1 ° gennaio 2021, molti risparmiatori rischiano di vedere i loro conti bancari bloccati.

In collaborazione con i Bag Projections Experts oggi, spiegheremo ai lettori perché.

Dal 1 gennaio 2021 molti risparmiatori rischiano il blocco dei conti correnti, motivo per cui

Tra le principali novità del 2021, oltre al nuovo sistema di sicurezza contro i tentativi di sottrazione di denaro da parte di terzi, e contro gli attacchi informatici, entreranno in vigore anche nuove regole per la gestione dei conti correnti in rosso.

L’Autorità bancaria europea (ABE) detta le nuove regole, in vigore dal 1 ° gennaio 2021. Ora, i risparmiatori dovranno stare molto attenti ad avere fondi sufficienti nei loro conti. Per pagare automaticamente con addebito diretto tutte le bollette, i prestiti e i mutui, tutti gli stipendi e le altre tasse obbligatorie.

La mancanza di liquidità farà sì che la banca blocchi il pagamento. Oltre alla cancellazione automatica del RID.

Inoltre, se il cliente è in ritardo, anche se è di soli 100 euro, per un periodo prolungato di tre mesi, rischia anche di essere etichettato come cattivo pagatore. E anche per bloccare il tuo conto corrente con tutte le conseguenze legate a questa situazione. Certamente non molto piacevole.

READ  "Buono da 400 milioni di euro per famiglie con Isee inferiore a 50mila euro"

In un momento così delicato, durante il quale molte famiglie italiane sono già gravemente colpite dalla crisi economica dovuta alla pandemia, una novità in questa direzione non conforta e non aiuta.

Pertanto, è consigliabile, quando possibile, fare molta attenzione. Evita di lasciare i tuoi depositi bancari senza contanti.

Quindi sii attento. Dal 1 gennaio 2021 molti risparmiatori rischiano di vedere i propri conti correnti bloccati: questo è il motivo.

A questo proposito, ti consigliamo di leggere questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *