De Telegraaf spacchetta: Speed ​​potrebbe cadere nelle mani degli americani

C’è la possibilità che Vitesse cada presto nelle mani degli americani. Secondo De Telegraaf, un partito americano punta sul club dell’Arnhem: si tratta degli uomini d’affari Robert e Philip Platek, che già possiedono anche l’italiano Spezia e il danese SønderjyskE.

Il russo Valeri Oyf, che dirige il Vitesse dal 2010, si è sentito in dovere di fare un passo indietro a causa della guerra tra Russia e Ucraina e ha deciso di mettere in vendita il Vitesse. Rimane un debito di 150 milioni di euro e De Telegraaf non esclude che Oyf debba assumerne la perdita. “Gli addetti ai lavori stimano il valore di Vitesse in un massimo di 20 milioni di euro”, secondo il quotidiano.

Non è escluso che gli americani cambino subito rotta con un rilevamento di Vitesse. De Telegraaf scrive che puntano a un cambio di rotta. Ciò potrebbe significare cattive notizie per il direttore tecnico Benjamin Schmedes e il direttore commerciale Peter Rovers appena entrati a far parte del gruppo.

I fratelli Robert e Philip Platek hanno rilevato la Spezia italiana lo scorso febbraio. Di recente, l’FC Twente è stato menzionato indirettamente. “Nel 2020 abbiamo parlato di Genoa e Sampdoria e attualmente abbiamo Spezia Calcio 1906 in Italia, Casa Pia in Portogallo e SonderjyskE in Danimarca”, ha detto Philip Platek ai media italiani. “Nel frattempo, stiamo valutando altre possibilità. FC Cartagena? Girondins de Bordeaux? FC Twente? Alcune sono reali e altre irrealistiche”.

READ  Matteo Bassetti, escort per minacce No Vax: "Violenza intollerabile" - Corriere.it

lettore video

Guarda gli ultimi video

Altri video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.