Errori comuni che causano la morte delle piante aromatiche coltivate in casa

Le erbe sono le piantine perfette che puoi coltivare in casa e sul balcone. Sono preziosi in cucina, sicuramente utili per insaporire le pietanze più svariate. Ricche di proprietà benefiche, possono essere utilizzate per la preparazione di tisane, pot-pourri e creme.

Molto belli da vedere, dai profumi intensi e piacevoli, possono essere coltivati ​​anche in casa.

Dedicare una mensola, un angolo o creare un piccolo orto verticale con erbe aromatiche è un modo per rendere la cucina accogliente e decisamente profumata.

Apparentemente semplici nella crescita, le piante aromatiche nascondono in realtà vari pericoli, mortali e pericolosi per il loro sviluppo sano e rigoglioso.

Gli errori che si fanno spesso e che fanno deperire le piante aromatiche coltivate in casa, vediamo i più comuni.

L’errore più comune è iniziare a coltivare erbe dai semi, in realtà è molto più facile acquistare piante che sono già cresciute. Facendo attenzione che non abbiano già fiori germogliati, da questo momento la pianta non potrà più produrre foglie.

Difficilmente si crede che le erbe aromatiche debbano essere potate, cosa che va fatta quando superano i 10 cm di altezza. Ciò faciliterà la crescita di foglie nuove e sane.

Non prendere mai le foglie dal basso, poiché sono necessarie per nutrire la pianta.

Spesso sono i primi ad essere tagliati per insaporire i piatti.

A differenza delle piante d’appartamento, le piante aromatiche necessitano di molta più acqua, quindi necessitano di essere annaffiate spesso e regolarmente, evitando così i ristagni.

Il tipo di terreno non è da sottovalutare, la pianta aromatica ha bisogno di un terreno ricco e nutriente per diventare denso e rigoglioso. Infatti, un errore molto comune è pensare che non essendo piante da fiore o da frutto, non necessitino di terreno fertile. Pertanto, ha senso utilizzare sempre fertilizzanti e fertilizzanti naturali.

READ  Con la rottamazione, il saldo e l'estratto, quanto si perde sulla pensione?

Le piante aromatiche più semplici e pratiche che si possono coltivare sul davanzale della finestra della cucina o nella cucina stessa sono le basilico, prezzemolo, menta e rosmarino, un tripudio di profumi e odori.

Le erbe hanno bisogno di molta luce e devono crescere lontano dalle fonti di calore.

Errori che si fanno spesso e che provocano la morte delle piante aromatiche autoctone, facilmente evitabili con piccoli e semplici accorgimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *