Home / News / Faust’thz-Pavement à lumière – Il primo album di Fausto Bisantis

Faust’thz-Pavement à lumière – Il primo album di Fausto Bisantis

Faust'thz-Pavement à lumière – Il primo album di Fausto BisantisFaust’thz-Pavement à lumière: un sinonimo impressionista per identificare il nuovo progetto elettro-sperimentale del compositore Fausto Bisantis, con l’unità di misura internazionale delle frequenze. Un trait d’union eclettico, che mira a esplorare la ricerca sul suono e la sua struttura atomica e materica, frutto di varie esperienze all’interno dell’avanguardia musicale contemporanea e la destrutturazione della componente sinfonica; due elementi che il Bisantis ha sempre cercato di mettere insieme, grazie ad una meticolosa e curiosa esplorazione dei tanti stilemi musicali del ‘900. E così che nasce questo nuovo progetto, racchiuso nell’EP dal titolo Faust’thz-Pavement à lumière. Parafrasando il compositore Skryabin, che nel suo Clavier à lumière, ebbe per primo l’intuito nell’assegnare un colore ad una nota, Bisantis con naturale semplicità, fonda un’idea di percorso sonoro su più quadri, distinti che grazie all’unione di software digitali e sintetizzatori analogici, tentano di instaurare un percorso sonico-visivo nell’ascoltatore, mantenendo una struttura a metà tra forma sonata e brano rock. ciò che conta non è più lo strumento, ma la complessità e profondità del suono e le immagini e i sensi che esso può veicolare.

Tracklist:

  1. Visual Decay
  2. Beleriand​​
  3. Douma Silk
  4. Uralian “Sea” darkness
  5. …At the Eurocrazy way
  6. Walk on a chromatic floor

Per maggiori info: facebook | soundcloud

About Alessandro Mignogna

Alessandro Mignogna
Membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è consulente informatico e web developer. Appassionato di rock progressivo italiano dei ’70, rock psichedelico, rock alternativo, prog folk, hard rock e molto altro.

Check Also

Close – Lamb – White – Walls | Il nuovo album dei Twenty Four Hours

Dopo il successo planetario del precedente Left-To-Live, la storica psycho-prog band nazionale torna con Close …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *