Hamelin Prog: lintelligenza artificiale prenderà appunti e farà call al nostro posto – Wired Italia

Hamelin Prog: lintelligenza artificiale prenderà appunti e farà call al nostro posto – Wired Italia

Hamelin Prog: lintelligenza artificiale prenderà appunti e farà call al nostro posto – Wired Italia

L’intelligenza artificiale di Google si sta estendendo a tutti i livelli dell’offerta cloud dell’azienda. Durante l’evento Google Cloud Next, è stata presentata l’IA generativa chiamata Duet AI, che rappresenta un elemento chiave per potenziare e rivoluzionare l’uso e la gestione dei prodotti di Google Cloud. Grazie a Duet AI, è possibile utilizzare il linguaggio naturale per generare e correggere codice nei tool di sviluppo e programmazione. Inoltre, questa tecnologia offre assistenza per il refactoring, la migrazione dei dati e la creazione di API.

Lasoluzione di intelligenza artificiale offerta da Google Cloud è stata integrata nei sistemi di sicurezza dell’azienda. Ciò significa che ora è possibile monitorare e risolvere problemi di sicurezza grazie all’IA. Durante l’evento, Thomas Kurian, CEO di Google Cloud, ha sottolineato l’importanza delle infrastrutture per l’IA generativa e ha annunciato il lancio di nuove soluzioni.

Google Cloud offre anche nuove opzioni per addestrare i modelli di intelligenza artificiale. Tra queste, ci sono Cloud TPUv5e e il supercomputer A3. Con queste tecnologie, è possibile ottenere risultati ancora più accurate nell’addestramento dei modelli. Oltre a queste funzionalità, l’offerta di Google Cloud include anche strumenti come GKE Enterprise, Cross-Cloud Network e Google Distributed Cloud, che consentono di gestire le risorse cloud in modo efficace e integrato.

Le novità presentate da Google durante l’evento Google Cloud Next testimoniano l’impegno dell’azienda nel fornire soluzioni all’avanguardia nel campo dell’intelligenza artificiale e della gestione dei servizi cloud. Con l’IA generativa di Duet AI e le nuove opzioni di addestramento dei modelli, gli sviluppatori e le imprese possono sfruttare al massimo le potenzialità dell’IA per migliorare le proprie attività e raggiungere nuovi obiettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *