Heracles spera in una grande inversione di tendenza, ma non si ottiene l’effetto Fritz Korbach in questo modo

Sotto l’enorme e stravagante Korbach, la fiducia in se stessi è tornata e Volendam è rimasto imbattuto per non meno di quindici partite. Alla fine, il club è arrivato sesto, eguagliando la migliore prestazione nella storia del club. La stagione successiva l’effetto svanì e Korbach se ne andò prima della pausa invernale.

Jan van Staa ha provocato una rinascita simile nella stagione 2005/2006 all’FC Twente. Ha preso il posto dell’allenatore Rini Coolen quando il Twente era nelle regioni inferiori, ha preso 20 punti nelle prime 8 partite e alla fine si è qualificato per il calcio europeo con il Twente. In Twente ci piace ancora parlare dell’effetto Jan van Staa.

Effetto Maurice Steijn

Ma poi gli ultimi dieci anni. Quale allenatore ha avuto il maggior effetto positivo nella storia recente? I primi tre sono guidati da Maurice Steijn, che ha preso il posto allo Sparta all’inizio quando Henk Fraser si è dimesso il mese scorso.

Fraser era arrabbiato per il fatto che i funzionari del club volessero sostituire l’assistente allenatore Aleksandar Rankovic per, sì, “creare un effetto shock”. Questo effetto è avvenuto, in un modo diverso. Sotto Steijn, in quattro partite ha vinto tre volte e pareggiato una volta e lo Sparta è riuscito a evitare la retrocessione in modo clamoroso.

READ  Rinnovo Gigio: Raiola vuole un basso profilo per accontentarlo. Il Milan ha puntato sulle vendite, ma servono i numeri giusti. Rebic-Silva: un intrigo economico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.