Home / Artisti e gruppi / Hollowscene

Hollowscene

Nel 1990 il chitarrista Andrea Massimo e il tastierista Lino Cicala formano i Banaau. Nato come duo, il progetto presto si amplia includendo batteria, basso, voce e flauto.

L’idea alla base della musica dei Banaau è quella di creare paesaggi musicali ispirati a testi famosi tratti dalla poesia e dalla letteratura. La primissima composizione dei Banaau è “The Hollow Men”. Il brano si ispira all’omonimo poema di T.S. Eliot e è una composizione monumentale a sé stante, della durata di circa venticinque minuti. I concetti espressi nel poema vengono tradotti meticolosamente in melodie, armonie e ritmi sempre mutevoli. Il risultato di questo lavoro è qualcosa di molto vicino a quello che viene comunemente chiamato prog sinfonico. Nella musica dei Banaau, infatti, si possono trovare alcune sfumature in stile Genesis, anche se la band resta aperta a qualunque soluzione musicale possa sposarsi con il testo scritto.

Dopo questa prima composizione, i Banaau confermano il loro amore per la poesia di Eliot mettendo in musica un altro dei suoi famosi testi: “The Love Song of J. Alfred Prufrock”. Questa composizione, della durata di circa quaranta minuti, si intitola “Love Song”. Il terzo brano composto, intitolato “The Worm”, si ispira a “The Conqueror Worm” di Edgar Allan Poe. Pur essendo di più breve durata (circa dieci minuti), forniva armonie più complesse e situazioni ritmiche in continuo cambiamento per sottolineare il “dramma” del testo.

Negli anni successivi la band si dedica al tour promozionale che vede i concerti accolti con entusiasmo. “The Worm” viene registrato e pensato come singolo, ma purtroppo non viene distribuito. Dopo la registrazione di “The Worm”, la band inizia a riscontrare problemi. Comporre e arrangiare brani del genere è un compito importante che richiede una notevole quantità di tempo e devozione al progetto. Per questo motivo, il batterista (a quel tempo coinvolto in più progetti) decide di lasciare il gruppo nel 1992, seguito a breve dal bassista.

Massimo e Cicala tornano al duo originario, cercando sostituti senza successo. Dopo alcuni tentativi di continuare come duo, il progetto viene messo da parte ed entrambi i musicisti tornano ad occuparsi dei rispettivi progetti musicali con altri artisti.

Dopo una pausa di alcuni anni, i Banaau riprendono le attività intorno al 2013 con l’idea di scrivere nuovi brani. Un sogno che giace nel cassetto da tempo è la “messa in musica” dell’intera “The Waste Land” di T.S. Eliot. Si tratta di un’opera poetica piuttosto lunga e suddivisa in cinque parti: I. “The Burial of The Dead”, II. “A Game of Chess”, III. “The Fire Sermon”, IV. “Death by Water”, V. “What The Thunder Said”. Inizia così la scrittura di “The Burial”, album pubblicato nel settembre 2015.

Nel 2018 la band cambia il nome in Hollowscene, in concomitanza della realizzazione del nuovo omonimo album. Il disco, pubblicato dalla Black Widow Records il 2 giugno 2018, contiene il concept “Broken Coriolanus”, trasposizione musicale della tragedia “Coriolanus” di William Shakespeare.

Per maggiori info: Hollowscene | Facebook

 

Formazione:

Andrea Massimo: chitarra e voce

Walter Kesten: chitarra

Lino Cicala: tastiere

Andrea Zani: tastiere

Demetra Fogazza: flauto, voce

Tony Alemanno: basso, bass pedal

Matteo Paparazzo: batteria

 

Discografia:

Banaau

2015 – The Burial (CdBaby)

Hollowscene

2018 – Hollowscene (Black Widow Records)

Fotogallery

  • Hollowscene
  • Hollowscene

About Antonio Menichella

Antonio Menichella
Ideatore, membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è docente di disegno e storia dell'arte, artista visivo e grafico. Appassionato di rock psichedelico, acid rock, stoner, desert rock, neopsichedelia, progressive rock, rock progressivo italiano, space rock, krautrock, zeuhl, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, prog folk, prog metal, neoprogressive, hard rock, post-rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Stella Rossa del Kinotto, La

Il gruppo nasce nel 2006, a Campobasso. La sua proposta musicale consiste in un rock …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *