Home / News / In Amazonia – In arrivo l’album degli Isildurs Bane con Peter Hammill

In Amazonia – In arrivo l’album degli Isildurs Bane con Peter Hammill

In Amazonia è il titolo dell’album realizzato dagli Isildurs Bane in collaborazione con Peter Hammill. L’opera – che ha visti impegnati Peter Hammill (voce), Katrine Amsler (tastiere, elettronica), Klas Assarsson (marimba, percussioni), Luca Calabrese (tromba), Axel Croné (basso, fiati), Samuel Hällkvist (chitarra), Mats Johansson (tastiere), Liesbeth Lambrecht (violino, viola) e Kjell Severinsson (batteria, percussioni), cui si sono aggiunti gli ospiti Pat Mastelotto (percussioni elettroniche), Xerxes Andrén (batteria, percussioni), Zhazira Ukeyeva (violino), Mette Gerdle (violino) e Karin Nakagawa (koto 25 corde, voce giapponese) – unisce il potere immaginifico della musica della band svedese alla voce incisiva e alle straordinarie liriche di una leggenda del progressive rock.

Mats Johansson, il principale compositore di Isildurs Bane, è entusiasta del modo in cui l’album si sia sviluppato e sia cresciuto grazie al coinvolgimento attivo di Hammill“A parte i testi fantastici e le melodie vocali, Peter ha influenzato parte del mio processo compositivo in modo molto positivo. Nulla sembrava preoccuparlo. Mi ha consegnato le sue parti rapidamente, il che, in un certo senso, lo ha portato di tanto in tanto a prendere in mano il timone della nave. Inutile dire che in molte occasioni mi ha sorpreso e sempre in ottimo modo!”

Da parte sua, Hammill si è fatto strada nel materiale che Mats gli aveva inviato. “Mi sono tuffato nel lavoro con entusiasmo, ma ho lavorato un po’ all’oscuro e quando ho inviato le mie prime parti non sapevo che tipo di reazione avrebbero suscitato. Fortunatamente sono state positive… quindi ho continuato ad affinare i testi e, gradualmente, a scoprire di cosa si trattasse. Durante le fasi di lavorazione ci sono state diverse revisioni, aggiunte, sottrazioni, ma nel complesso penso che il risultato ottenuto sia un’affascinante fusione di più i generi musicali.”

Tracklist:
1. Before You Know It (7:46)
2. Under The Current (4:46)
3. Aguirre (5:17)
4. This Is Where? (10:07)
5. The Day Is Done (9:05)
6. This Bird Has Flown (3:02)

About Antonio Menichella

Antonio Menichella
Ideatore, membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è docente di disegno e storia dell'arte, artista visivo e grafico. Appassionato di rock psichedelico, acid rock, stoner, desert rock, neopsichedelia, progressive rock, rock progressivo italiano, space rock, krautrock, zeuhl, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, prog folk, prog metal, neoprogressive, hard rock, post-rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

ARC – In arrivo il terzo album in studio dei Diagonal

A undici anni dall’omonimo esordio discografico e a sette da “The Second Mechanism”, i Diagonal …

One comment

  1. Avatar

    I suoni sono estremamente interessanti, l’integrazione con il canto di Hammill è ottima in quanto a scrittura, ma qua e là si percepisce un’approssimazione nell’incisione dello stesso. Sono certissimo, non certo, che questo lavoro rimarrà a lungo nell’immaginario comune come un ponte ideale tra la scrittura di Peter e quel tipo di ricerca sonica (questa volta anche a marchio Isildurs Bane, così come in passato era stato con Gary Lucas) a cui il musicista inglese, al pari degli Isildurs, non ci ha mai disabituato. Anzi! Tanto più negli ultimi anni, da Singularity in poi, il suono hammilliano è ritornato vivo, pulsante e fervido come la sua scrittura. Certamente, un capitolo importante delle musiche di quest’anno, non solo progressive, ma soprattutto “progressiste”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *