La Bielorussia dirotta il volo Ryanair: arrestato il compagno di Protasevich. Minsk: “Regole rispettate, politicizzare in Occidente”. Usa: “Indaga”

L’arresto di Protasevich romano questo è già un caso internazionale. La storia che coinvolge l’ex direttore del canale Telegramma Nexta, fermato a Minsk dopo di che Le autorità bielorusse hanno dirottato il volo Ryanair da Atene e diretto a Vilnius, ora si estende anche alla sua compagna Sophia sapega, 23 anni, cittadino russo, laureato magistrale presso l’Università Europea di Scienze Umanistiche in Vilnius nell’ambito del programma di diritto internazionale ed europeo. Anche lei si è trovata ammanettata ed era ancora a bordo dello stesso volo dirottato da un MIG-29 dell’aeronautica militare bielorussa. Ma il governo di Minsk prende le distanze dalle condanne che sono arrivate fin qui Bruxelles e Washington e difende le sue azioni che, Dice il ministero degli Esteri, “hanno rispettato pienamente le regole internazionali stabilite”, aggiungendo che il caso di furto Ryanair viaggio da Atene e Vilnius deve essere considerato dal punto di vista della garanzia che è stata fornita e Dov’è politicizzano la situazione e giungono a conclusioni affrettate.

Mia Protasevich e Sapega questi non sono gli unici due passeggeri sbarcati a Minsk: un membro del Presidium del Consiglio di coordinamento dell’opposizione bielorussa, l’ex ministro della Cultura Pavel Latushko, citato da Interfax, spiega che in tutto ci sono 4 passeggeri di nazionalità russa che non hanno proseguito il viaggio verso Vilnius dopo il dirottamento. Protasevich è di nazionalità bielorussa.

Cosa rischia Protasevich – Nel settembre 2020 Nexta e altri canali associati erano stati dichiarati “estremisti” e vietati Bielorussia. Protasevich e collega Stsyapan Putsila era stato inserito nell’elenco delle “persone implicate in atti di terrorismoE accusati di “incitamento a disordini di massa”, “incitamento all’odio sociale” e “gravi violazioni dell’ordine pubblico”, reati per i quali rischiano fino a 15 anni di carcere. Protasevich, ricercato per aver organizzato le proteste dello scorso anno contro Lukashenko, dal 2019 vive in esilio a Polonia, Paese che ha respinto la richiesta di estradizione di Minsk.

READ  la comunità uccide il sospetto

Blinken: “Serve un’indagine internazionale” – Dopo le dure parole di condanna dell’Unione Europea, anche il stati Uniti accusare il “regime di Lukashenko“Attraverso la voce del Segretario di Stato americano, Antony sbatte le palpebre, che in un tweet ha detto che dirottare un volo commerciale e arrestare un giornalista è stato un atto “sfacciato e scioccante”. Il Segretario di Stato ha quindi chiesto “un’indagine internazionale” e ha annunciato che “ci stiamo coordinando con i nostri partner sui prossimi passi. Gli Stati Uniti – ha aggiunto – sono con il popolo di Bielorussia“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come ora non abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire informazioni di qualità. Per noi ilfattoquotidiano.it gli unici maestri sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è essenziale per consentirci di farlo.
Diventa anche tu un sostenitore

Grazie,
Peter Gomez


Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Il lungo periodo dei prezzi del cibo: aumenta per 11 mesi consecutivi. Non lontano dai valori del 2011 che hanno innescato la Primavera araba

seguente


Articolo successivo

“Tre virologi di Wuhan ammalati nell’autunno 2019 con sintomi di Covid o influenza”: rapporto del Wall Street Journal US 007

seguente


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *