Home / News / Land Of Legends – Il nuovo album degli Anno Mundi

Land Of Legends – Il nuovo album degli Anno Mundi

La Black Widow è lieta di presentare il quarto vinile dei romani Anno Mundi, testimonianza di due diversi fronti sonori, espressione creativa e tecnica di altrettanti schieramenti musicali: da un lato la compagine hard rock, graniticamente presente fin dagli esordi, con ossequioso sguardo alla preziosa lezione sabbathiana; dall’altro la tradizione progressiva, in passato appena lambita, oggi presentata con caparbia convinzione.

Con un organico impreziosito dalla presenza di musicisti attinti dai progsters Ingranaggi della Valle (ne fanno parte i due fondatori Mattia Liberati e Flavio Gonnellini) e dagli epici Martiria (il cantante Federico Giuntoli), il gruppo riprende la formula oscura e seminale dei maestri Black Sabbath di inizio seventies e la coniuga con sperimentazioni prog, intrecci tastieristici, solari aperture sinfoniche e stacchi jazzati.

Tra gli ospiti si segnala la presenza del chitarrista Renato Gasparini degli Agorà, storica e prestigiosa jazz-rock band italiana di metà seventies, Francesca Luce dei Marbre Noir, gothic band romana degli anni ’80, Alessandro Milana, violinista classico che in passato ha suonato per l’Orchestra Sinfonica della RAI di Roma, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra Sinfonica “Arturo Toscanini”.

Gli Anno Mundi coniugano perfettamente diversi stili sonori pubblicando, a distanza di poco più di un anno dal loro precedente lavoro, l’opera definitiva, il lavoro più completo ed eterogeneo, la summa della loro arte, il primo sotto l’egida della Black Widow Records (comunicato stampa).

Il lavoro è stato pubblico in differenti formati:

  • VINILE: 250 copie in vinile nero con inserto e 50 copie numerate in vinile arancione, copertina die cut dipinta a mano, un inserto aggiuntivo
  • CD: la versione in cd comprende 6 bonus tracks estratte dal precedente album “Rock In A Danger Zone”. I brani escono per la prima volta in cd giacchè quell’album fu pubblicato soltanto in vinile
  • DIGITALE: la versione digitale comprende due bonus tracks aggiuntive, sempre estratte dal precedente album “Rock In A Danger Zone”.

 

Tracklist vinile:

Side A

  1. Twisted World’s End 5:33
  2. Hyperborea 15:02
  3. Dark Energy 3:08

Side B

  1. Hyperway to Nowhere 9:28
  2. Female Revenge 14:07

Tracklist CD:

  1. Twisted World’s End 5:33
  2. Hyperborea 15:02
  3. Dark Energy 3:08
  4. Hyperway to Nowhere 9:28
  5. Female Revenge 14:07
  6. Megas Alexandros 7:49
  7. Dark Matter: Nibiru’s Orbit 1:32
  8. Searching The Faith 5:56
  9. Tribute To Erich Zann 0:36
  10. Pending Trial 8:36
  11. Fanfare 2:09

Tracklist versione digitale:

  1. Twisted World’s End 5:33
  2. Hyperborea 15:02
  3. Dark Energy 3:08
  4. Hyperway to Nowhere 9:28
  5. Female Revenge 14:07
  6. Megas Alexandros 7:49
  7. Dark Matter: Nibiru’s Orbit 1:32
  8. Searching The Faith 5:56
  9. Tribute To Erich Zann 0:36
  10. Pending Trial 8:36
  11. Fanfare 2:09
  12. In The Saloon 1:14
  13. Blackfoot 4:10

 

Anno Mundi:

  • Federico Giuntoli
  • Alessio Secondini Morelli
  • Flavio Gonnellini
  • Mattia Liberati
  • Gianluca Livi

Ospiti:

  • Renato Gasparini
  • Alessandro Milana
  • Francesca Luce
  • Alessio Livi
  • Emanuele Livi
  • Domenico Dente

Per maggiori info e per acquistare l’album: Black Widow Records

About Donato Ruggiero

Donato Ruggiero
Membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è archeologo e autore del romanzo noir "Tutto tranne il cane" (0111 Edizioni, 2017) e di diversi racconti pubblicati in varie antologie, nonché chitarrista della band alternative rock Malamente con all'attivo l'album "Stato vegetativo permanente". Appassionato di progressive rock, rock progressivo italiano anni '70, in particolare dei gruppi "minori", e contemporaneo, krautrock, space rock, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Divide et Impera – In arrivo il nuovo album dei Røsenkreütz

Dopo una lunga gestazione, esce il 21 marzo 2020 il lungamente atteso nuovo lavoro dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *