Le due interpretazioni per spiegare l’attuale calo dei mercati azionari

C’era molta attesa e un po ‘di paura per quel giorno nei mercati azionari. Si attendono risposte, è stata richiesta una conferma. I mercati azionari europei, inclusa Piazza Affari, danno oggi il tono. Ecco le due interpretazioni per spiegare l’attuale calo dei mercati azionari, secondo gli esperti di ProiezionidiBorsa.

I mercati azionari hanno ora fatto un mezzo passo indietro

Oggi la seduta di negoziazione è stata ritenuta importante perché avrebbe dovuto confermare il bene che era stato fatto il primo giorno della settimana. E perché avrebbe dovuto confermare che il forte rialzo di ieri non era dovuto solo alle posizioni corte. La speranza è stata la conferma di una nuova fase rialzista.

Le risposte attese e le conferme richieste sono arrivate solo in parte. Tutti i mercati azionari sono in ribasso rispetto a ieri. I mercati azionari europei hanno chiuso con perdite frazionarie intorno allo 0,5%. E il mercato azionario americano, quando hanno chiuso i mercati del Vecchio Continente, è sceso di circa lo 0,4%.

Come interpretare questa goccia? Possiamo dare due interpretazioni. Uno con una connotazione più positiva e uno con una connotazione meno positiva (non stiamo deliberatamente usando il termine negativo).

Le due interpretazioni per spiegare l’attuale calo dei mercati azionari

Cominciamo con l’interpretazione positiva. Il calo di oggi può essere interpretato come una correzione dovuta alla vendita di trader a brevissimo termine. Chi ha acquistato ieri ha ora monetizzato i guadagni realizzati ieri. Il forte aumento dei prezzi di ieri autorizza questa interpretazione.

Allo stesso tempo, e questa è l’interpretazione meno positiva, se i prezzi oggi sono scesi è perché hanno prevalso le vendite. I commercianti sono stati attenti a non inondare i mercati con un’ondata di denaro come ieri. In effetti, il fiume di ieri era praticamente asciutto oggi.

READ  Attenzione a non raccogliere troppi soldi altrimenti rischi di assegni fiscali.

Perché questa lettura è meno positiva ma non negativa? Perché però i mercati hanno contenuto le perdite ed è possibile che gli acquisti di domani ricomincino a piovere.

Intanto oggi l’indice Ftse Mib (INDICE: FTSEMIB) ha chiuso in calo dello 0,4% a 19.078 punti. È un segnale incoraggiante che i prezzi siano rimasti sopra i 19.000. Domani partiamo da qui. Non è economico.

Approfondimento

Per conoscere l’analisi di più giorni e il punto di vista del mercato internazionale dell’ufficio progettazione di ProiezionidiBorsa, cliccare su chi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *