Home / Artisti e gruppi / Merry Go Round

Merry Go Round

Merry Go Round - band

Nati come The Storks nel 1985 in Toscana, a Pontedera, e caratterizzati da un sound tipicamente orientato nel rock progressive e nel rhythm and blues più sfrenato, realizzano nel 1986 una demo-tape, “Feeling Crawly”, che riscuote un discreto interesse sia in Italia che all’estero consentendo alla band di suonare numerosi concerti (significativo è stato il supporto al concerto dei Pretty Things nel 1988 a Grassina (FI)).

Restano attivi fino ai primi anni ’90, anni in cui Michele Profeti e Stefano Gabbani entreranno a far parte degli Standarte. Renzo Belli, insieme a Michele e Stefano, suoneranno per un breve periodo nei Boot Hill Five.

Nel 2012 torneranno tutti insieme con l’aggiunta di un altro chitarrista, Sandro Vitolo e della nuova esplosiva cantante Martina Vivaldi e il nome cambia in Merry Go Round. Con la nuova formazione si giunge, nel 2015, alla pubblicazione dell’album Merry Go Round per la Black Widow Records.

Per maggiori info: sito | facebook

Formazione:

Renzo Belli: chitarra

Michele Profeti: organo Hammond, Mellotron, Moog

Stefano Gabbani: basso

Sandro Maccheroni: batteria

Martina Vivaldi: voce

Sandro Vitolo: chitarra

Discografia:

2015 – Merry Go Round (Black WidowRecords BWRCD 175-2)

Fotogallery

  • Merry Go Round

About Donato Ruggiero

Donato Ruggiero
Membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è archeologo e autore del romanzo noir "Tutto tranne il cane" (0111 Edizioni, 2017) e di diversi racconti pubblicati in varie antologie, nonché chitarrista della band alternative rock Malamente con all'attivo l'album "Stato vegetativo permanente". Appassionato di progressive rock, rock progressivo italiano anni '70, in particolare dei gruppi "minori", e contemporaneo, krautrock, space rock, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Keplero

I Keplero sono una band formata da: Sergio Valerio (voce, chitarra), Luca d’Altilia (basso), Costantino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *