Home / News / More Than Alive – Il primo EP degli Elevate

More Than Alive – Il primo EP degli Elevate

elevate-more-than-alive-hamelinprogEchi eterei, melodie malinconiche, grida di Hammond e chitarre distorte, questo è “More Than Alive”, il primo lavoro in studio degli Elevate, band progressive rock Bellunese.

Quattro tracce che condannano l’alienazione e la mediocrità di cui siamo vittime; quattro tracce per accompagnare l’ascoltatore nella crescita sonora della band, influenzata inizialmente dall’hard rock e piano piano immersa nel magico universo progressive.

Dall’intervista di Davide Noro per “Il Corriere delle Alpi”:

“Sono quattro ragazzi, tra i 18 e i 20 anni, che vogliono portare il loro sound al di fuori delle montagne bellunesi per colmare e dare un senso a quel – “Sentimento di insoddisfazione verso la società odierna” – come scrivono nella loro pagina Facebook. Gli “Elevate” sono una band nata da soli due anni, ma che già può vantare una discreta esperienza nella scena musicale bellunese e trevigiana”.

Come è nato l’EP? – Andrea: Nel 2015 abbiamo vinto un contest provinciale (Drunky Monkey Festival) che prevedeva come premio la registrazione di 2 brani in studio; abbiamo deciso di investirci su, pagando per incidere altre due tracce e poter avere in mano qualcosa di spendibile”. Samuele: “Volevamo un riscontro da parte della gente, dei feedback che ci permettessero di capire a che livello siamo. Senza questi risulta difficile poter allargare i nostri orizzonti e la nostra cerchia di ascoltatori. Il prossimo passo è riuscire a catturare l’interesse di un’etichetta e soprattutto far sapere alla comunità progressive che ci siamo e vogliamo creare qualcosa di valido”.

Tracklist:

1- Proud of me

2- Autostop

3- Anchor Head

4- More Than Alive

Per maggiori info: Elevate

About Donato Ruggiero

Donato Ruggiero
Membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è archeologo e autore del romanzo noir "Tutto tranne il cane" (0111 Edizioni, 2017) nonché chitarrista della band alternative rock Malamente con all'attivo l'album "Stato vegetativo permanente". Appassionato di progressive rock, rock progressivo italiano anni '70, in particolare dei gruppi "minori", e contemporaneo, krautrock, space rock, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Life Size – Il nuovo album di John Greaves

John Greaves, bassista, cantante e compositore noto soprattutto per la sua militanza negli Henry Cow …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *