Home / News / Music for Empty Places – L’esordio discografico dei Giant the Vine

Music for Empty Places – L’esordio discografico dei Giant the Vine

È uscito Music for Empty Places, l’esordio discografico dei liguri Giant the Vine, un lavoro a metà strada tra il progressive rock dei primi anni ‘70 e l’alternative di fine millennio.

Music for Empty Places raccoglie otto dei dodici brani registrati tra il 2017 e il 2018. Otto brani strumentali confezionati con cura artigianale, con protagonisti due chitarristi (Fabio Vrenna e Fulvio Solari) ed un batterista (Daniele Riotti) ai quali si sono aggiunti il torinese Marco Fabricci al basso e due tastieristi/pianisti (Chico Schoen e Ilaria Vrenna), che si muovono tra tese progressioni elettriche e momenti estaticamente malinconici.

Gli spazi vuoti a cui fa riferimento il titolo, sono i vuoti lasciati dalle persone quando lasciano un luogo ma le cui tracce della loro presenza sono ancora vive. In Music for Empty Places si parla dell’assenza dei genitori, che Fabio Vrenna ha perduto nel giro di pochi mesi durante le registrazioni del disco (Past is Over), dell’assenza delle persone smarrite (Lost People), e dell’assenza, più in generale, di qualcuno che è appena andato via lasciando le luci accese.

Le influenze ed i gusti musicali dei Giant the Vine provengono da periodi storici e generi differenti: Genesis e Yes, Ramones e Giacomo Puccini, System of a Down e Tool, sino a Porcupine Tree, Riverside e Mogwai.

L’album è uscito per Lizard Records ed è acquistabile qui.

Tracklist:

  1. 67 Ruins
  2. Ahimsa
  3. The Kisser
  4. The Rose
  5. Gregorius
  6. Lost People
  7. A Little Something
  8. Past Is Over

Per maggiori info: https://www.facebook.com/GiantTheVine/

About Donato Ruggiero

Donato Ruggiero
Membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è archeologo e autore del romanzo noir "Tutto tranne il cane" (0111 Edizioni, 2017) e di diversi racconti pubblicati in varie antologie, nonché chitarrista della band alternative rock Malamente con all'attivo l'album "Stato vegetativo permanente". Appassionato di progressive rock, rock progressivo italiano anni '70, in particolare dei gruppi "minori", e contemporaneo, krautrock, space rock, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Severance – In arrivo il secondo album degli Atom Made Earth

“Severance” è il nuovo album degli Atom Made Earth, prog/shoegaze band marchigiana tra le cose …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *