Home / News / Naad – L’esordio discografico degli AyahuascA

Naad – L’esordio discografico degli AyahuascA

È in arrivo, per l’etichetta australiana Salty Dog Records, “Naad“, il primo lavoro degli AyahuascA.

Naad”, il primo album degli AyahuascA, racconta il viaggio intrapreso da Naad, un’entità antropomorfa che rappresenta “l’apparato uditivo” di un universo sommerso. Egli simboleggia la capacità di ascoltare se stessi, e questo disco racconta del suo viaggio nelle più remote profondità di un oceano primordiale, dove le emozioni prendono vita trasformandosi in creature che danno forma e voce ai sentimenti. Così Naad, si ritrova immerso in un ambiente disorientante dove i suoni sono confusi e indistinti. L’esplorazione di questo ambiente lo porta innanzi a creature che gli permettono di udire chiaramente le proprie emozioni, per capirle e integrarle nel suo essere. Così la band ha deciso di personificare l’apparato emotivo dell’uomo in questa entità, raccontando come sia difficile e allo stesso tempo necessario per la propria crescita, avere la forza di intraprendere un viaggio immersi nell’universo delle emozioni, un luogo ambiguo e misterioso, dove si può riscoprire ciò che in noi è sprofondato nei più remoti angoli del subconscio. Questo disco è un invito a intraprendere il viaggio dentro se stessi. Perdersi per ritrovarsi (comunicato stampa).

Tracklist:

  1. Intro
  2. Vicious Mothers
  3. Masses
  4. Before Death
  5. I Wanna Fall
  6. Inner Space
  7. Before Life
  8. The Black One
  9. Underwater
  10. The Seer & The Queen

AyahuascA

Gli AyahuascA sono una band formata nel 2016 a Parma da Mek Spazio (chitarrista dei Black Gremlin e Kaptain Preemo) e Domiziana Pritchard. L’idea di formare una nuova band è nata dopo lo scioglimento degli Shinin ‘Shade, di cui erano entrambi membri. Nel corso del tempo, la formazione del gruppo si è consolidata con l’ingresso di Andrea De Dominicis al basso, Becky Sahira (batterista dei Kaptain Preemo) ai synth e voce, e Matteo Orzi alla batteria. La band combina la psichedelia della fine degli anni sessanta (The Doors, Jefferson Airplane, The Jimi Hendrix Experience) con la psichedelia moderna e lo stoner dell’ultimo decennio (All Them Witches, Black Angels, King Gizzard e The Lizard Wizard). I loro pezzi raccontano di sogni lisergici e paure ancestrali legate alle profondità del subconscio, proiettando l’ascoltatore in un viaggio tra le luci e le ombre della psiche umana, dove i confini del dualismo nella quale viviamo si fanno più’ sottili, per lasciare spazio a un nuovo modo di percepire se stessi e il mondo. Prendendo ispirazione dalle esperienze personali e dalla letteratura che parla dei rituali compiuti da alcune tribù indigene dell’Amazzonia con l’Ayahuasca, la band cerca di raccontare la natura di questa esperienza, a tratti tremenda e destrutturante, e allo stesso tempo afrodisiaca ed estatica, passando da riff pesanti e granitici, a suite avvolte nei reverberi e negli echo di uno spazio infinito e senza tempo.

Per maggiori info e per pre-ordinare l’album clicca qui

About Donato Ruggiero

Donato Ruggiero
Membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è archeologo e autore del romanzo noir "Tutto tranne il cane" (0111 Edizioni, 2017) e di diversi racconti pubblicati in varie antologie, nonché chitarrista della band alternative rock Malamente con all'attivo l'album "Stato vegetativo permanente". Appassionato di progressive rock, rock progressivo italiano anni '70, in particolare dei gruppi "minori", e contemporaneo, krautrock, space rock, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Eventi della settimana 22/10 –27/10

Eventi in programma dal 22 al 27 ottobre: 25/10 James Senese & Napoli Centrale a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *