Perché mangiamo di più quando siamo con gli amici e mangiamo di meno quando siamo con estranei? Ecco cosa dice la scienza

ProiezionidiBorsa si è concentrata su una domanda apparentemente banale: perché mangiamo di più quando siamo con gli amici e mangiamo meno quando siamo con gli estranei?

La mente umana è come un grande e affascinante puzzle. Ci sono molti aspetti del comportamento sociale che inconsciamente sottovalutiamo. Quante volte ti è capitato di conversare con amici e parenti davanti a deliziosi piatti culinari? Quante volte dopo un pranzo o una cena con gli amici abbiamo la sensazione di aver esagerato a differenza delle volte in cui abbiamo mangiato da soli? Secondo alcuni ricercatori, la risposta non è nel cibo in sé, al contrario, dobbiamo analizzare il nostro essere “animali sociali”.

Perché mangiamo di più quando siamo con gli amici e mangiamo di meno quando siamo con estranei? sto studiando

Nel dettaglio, lo studio che ha affrontato questo argomento è stato condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Birmingham.Questa ricerca ha visto la partecipazione di una quarantina di persone, attraverso le quali sono state analizzate abitudini sociali, alimentazione e relazioni tra i soggetti.

Ecco la risposta della scienza

I ricercatori si sono resi conto che la tendenza a condividere il cibo risale a molto tempo fa. I cacciatori, infatti, condividendo la selvaggina cacciata con altri si assicuravano il cibo anche quando tornavano a casa a mani vuote.

Un forte legame sociale che si è mantenuto nel tempo, nonostante i mutamenti sociali e culturali. Secondo i ricercatori, la compagnia di amici e familiari ci spinge naturalmente a mangiare di più, un comportamento definito dagli autori dello studio come “facilitazione sociale”. Questo comportamento, in un contesto familiare, è visto come una sorta di “ricompensa collettiva”, se abbiamo del cibo a disposizione è giusto mangiarlo.

READ  Covid, 98 contagiati in Emilia-Romagna. A Modena 8 casi - Società

Con gli estranei il nostro comportamento cambia

Normalmente, la compagnia di estranei al tavolo genera invece il meccanismo opposto. Secondo gli esperti, la presenza di persone che non conosciamo bene innesca nel nostro cervello un impulso a voler fare bella figura e quindi prende il sopravvento un autocontrollo del corpo e la fame.

Se “Perché mangiamo di più quando siamo con gli amici e mangiamo di meno quando siamo con estranei?” Ecco cosa dice la scienza “ti è stato utile, leggi anche”Cinque tecniche persuasive per non farti mai dire di no“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *