Proroga per il pagamento dell’IRPEF e altri pagamenti fiscali

Il decreto di agosto dovrebbe prevedere una proroga del pagamento dell’IRPEF e degli altri pagamenti fiscali. In particolare, i termini per l’IVA e le somme forfettarie sono posticipati, ma ce n’è uno Aumento dello 0,8% per i ritardatari. Su questo punto, dunque, la protesta contabili. Vediamo, più nello specifico, quali saranno le novità per il pagamento delle tasse.

Notizie sui pagamenti

Si anticipa che il decreto di agosto sarà oggetto di un emendamento che prevede la proroga del pagamento dell’IRPEF e altri pagamenti fiscali. Il rinvio sarà inserito nel decreto della prossima settimana, come deciso a maggioranza e confermato dal viceministro dell’Economia. In quel caso, sarà rinviata al 30 ottobre il termine di pagamenti fiscali riguardante Bilancio dei risultati IRPEF 2019, per coloro che hanno mancato la scadenza del 20 agosto. Tuttavia, come previsto, l’importo dovrebbe subire a Aumento dello 0,8%.

Limiti alle estensioni

Le estensioni mostrate, tuttavia, non sono state stabilite indiscriminatamente ma ci sono dei limiti. Il primo è che potranno usufruire dell’estensione Partita IVA influenzato dall’indice sintetico di affidabilità del bilancio, dice Isa, e dai contribuenti che aderiscono regime forfettario. Il secondo limite è che sarà necessario dimostrare che, nella prima metà del 2020, a perdita di fatturato del 33%. Fondamentalmente è una perdita che deve essere configurata al fatturato dello stesso periodo dell’anno precedente.

Si tratta della terza proroga concessa per il pagamento dell’importo dovuto al fisco per l’IRPEF. Si pensi che la prima scadenza era fissata per il 20 luglio ed era già stata posticipata al 20 agosto, a causa dell’emergenza Covid. L’attuale rinvio è stato effettuato a seguito di richieste dei contabili. Avevano minacciato il trambusto della categoria a causa del rischio di un onere eccessivo degli obblighi fiscali. Considerando la nuova espansione, tuttavia, sembrano aver raggiunto il risultato a cui puntavano.

READ  questo piccolo coraggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *