Home / News / Prowlers – Mondi Nuovi

Prowlers – Mondi Nuovi

Prowlers - Mondi Nuovi

Il sesto album dei Prowlers, Mondi Nuovi, ha visto la luce lo scorso 31 gennaio. In un colorato ed elegante formato digipack, la musica della band prende forma e si rinnova, offrendo all’ascoltatore un dipinto sonoro inconfondibile. Gli artefici di questo nuovo lavoro sono: Laura Mombrini (voce solista, cori), Roberto “Bobo” Aiolfi (basso, basso fretless, contrabbasso), Alfio Costa (Hammond, Mellotron, pianoforti, Minimoog, sintetizzatori, Fender Rhodes, campionatori, samples, cori), Stefano Piazzi (chitarre elettriche, chitarre acustiche, cori) e Giovanni “Giana” Vezzoli (batteria, percussioni, cori).

Tracklist:

01. Mondi Nuovi

02. Viva Ancora

03. Guardando dentro te

04. La Danza di Madre Natura

05. Melaquadro

06. Giovane Falco

07. Capriccio in A-

08. Ultima Notte

09. Disordinaria

10. Soldato Stanco

“Mondi Nuovi è un album di melodie, canzoni e sensazioni. È un album di amicizia e condivisione… di musica e di vita. È passato quasi un anno dalla prima nota scritta e oggi ecco qui i dieci brani pronti. La nostra musica va oltre le etichette perché è figlia dei nostri sogni, delle nostre emozioni e dei nostri limiti. Noi siamo i Prowlers… e dopo vent’anni dal primo disco, siamo ancora qui… Grazie a noi, grazie alla vita… grazie a voi”. (Prowlers)

Per maggiori info: www.facebook.com/PROWLERSPROG

About Antonio Menichella

Antonio Menichella
Ideatore, membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è docente di disegno e storia dell'arte, artista visivo e grafico. Appassionato di rock psichedelico, acid rock, stoner, desert rock, neopsichedelia, progressive rock, rock progressivo italiano, space rock, krautrock, zeuhl, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, prog folk, prog metal, neoprogressive, hard rock, post-rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Ends Meeting – In uscita l’album di David Cross & Andrew Booker

Esce Ends Meeting, lavoro di David Cross, violinista dei King Crimson negli anni ’70, e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *