Samsung e LG Display hanno smesso di scambiare pannelli OLED più economici – Immagine e suono – Notizie

Anche l’LCD ha un degrado, spesso peggiore dell’OLED, ma meno evidente. Con l’LCD, ciò si traduce in un degrado della retroilluminazione. Con un LCD, intere aree si degradano in modo diverso l’una dall’altra. Ciò si traduce in punti chiari/scuri. Normalmente non è così evidente, certamente non il consumatore medio.

Per il rodaggio con OLED, puoi controllare i test di RTINGS. Lo testano ampiamente. Ciò dimostra che il burn-in si verifica raramente nei modelli recenti, solo in situazioni estreme in cui, ad esempio, si hanno gli stessi loghi nell’immagine per molto tempo o, come la CNN, i ticker nella parte inferiore dello schermo. Ma davvero solo se hai questa immagine molto spesso e per molto tempo.

Il burn-in con OLED non si verifica più. La tecnologia di LG, e nel mio caso Panasonic, che utilizza un pannello LG, è abbastanza avanzata ora.

Vedi anche:
https://www.rtings.com/tv/learn/real-life-oled-burn-in-test
Solo in casi estremi puoi soffrire di burn-in. Suggerimento, non aumentare mai la luminosità o utilizzare OLED se stai riproducendo molti contenuti statici, come la CNN, o giochi in cui una parte dello schermo è sempre la stessa.

LG OLED C7:
CONCLUSIONI FINALI (AGGIORNATO 31/05/2019 – ORE 9064)
Aggiornamento 31/05/2019: i televisori funzionano da oltre 9.000 ore (circa cinque anni a 5 ore al giorno). Problemi di uniformità si sono sviluppati sui televisori che mostrano Football e FIFA 18 e stanno iniziando a svilupparsi sui televisori che trasmettono Live NBC. La nostra posizione rimane la stessa: non ci aspettiamo che la maggior parte delle persone che guardano contenuti vari senza aree statiche abbia problemi di burn-in con una TV OLED.

READ  Un fossile di Mosasaurus scoperto in Marocco, con "denti di cacciavite" inediti

[Reactie gewijzigd door KoffieAnanas op 29 juli 2022 22:01]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *