Home / News / Simphony of a Forest – L’album d’esordio degli Elysium

Simphony of a Forest – L’album d’esordio degli Elysium

Simphony of a Forest – L’album d’esordio degli ElysiumGli anni settanta incontrano il nuovo millennio. Un innovativo mix che unisce le sonorità Prog-Folk alla nuova scia di Gothic Metal.

Un musica fatta a strati, con attitudine sinfonica e concertistica nello scrivere e nel suonare. Sonorità spaziose, testi levigati, essenze di prog della scena di Canterbury ma anche Hard rock anni ‘80 e Heavy Metal del nuovo millennio negli arrangiamenti.

Ecco Simphony of a Forest, il primo EP degli Elysium, vera rivelazione della scena Rock\Metal del centro Italia.

Nonostante il gruppo abbia oggi una fisionomia e uno stile ben definiti, nessuno è ancora riuscito a trovare un genere preciso in cui inserire la musica del gruppo anzi la critica si è letteralmente sbizzarrita nell’inventare definizioni originali. “Per ora – ci dice Christian Arlechino violinista del gruppo –  la definizione che piace di più alla band è quella di Gothic-Prog”.

 L’album contiene sei brani di innovativo rock sinfonico (Avantasia\Trans Siberian Orchestra), fuso con le sonorità care ai Porcupine Tree o Anathema, dove la tecnica non è mai fine a se stessa e regala emozioni ad ogni passaggio. Le orchestrazioni diventano, assieme a testo, melodia e armonia, parte fondamentale della composizione.

I brani sono caratterizzati da sonorità malinconiche, intrise di tastiere a tratti orchestrali, grazie al cantato femminile spesso la band viene accostata a nomi come Within Temptation o Nightwish, dimostrando però allo stesso tempo di volersi fortemente rendere originale dal filone Gothic, attraverso arrangiamenti Progressive e inserti Folk.

 L’EP mixato e masterizzato al Bonsai Studio Recording di Orvieto da Andrea Mescolini, sarà disponibile in anteprima dal 1 Marzo sulla piattaforma Bandcamp del gruppo e in tutto il mondo tramite la (R)esisto Distribuzione, a partire da Aprile sulle maggiori piattaforme on line (Amazon, iTunes,Google Play, Msn, Tim Music, Vodafone music, Shazam, Spotify).

Track List:

  1. Overture in D Minor
  2. Fight for all your love
  3. Nobody Knows
  4. Preludio
  5. Here i am
  6. Epilogue in A Minor

Elysium:

Vanessa Pettinelli: voce

Christian Arlechino: violino

Igor Abbas: chitarra

Camilla Giannelli: chitarra

Marco Monetini: basso

Silvia Vazzola: tastiere

Flavio Lovisa: batteria

Per maggiori info: facebook |bandcamp

About Celestino Menichella

Celestino Menichella
Collaboratore di HamelinProg.com, è impiegato nel settore assicurativo nonché cantante e bassista della band alternative rock Malamente con all'attivo l'album "Stato vegetativo permanente". Appassionato di rock psichedelico, acid rock, stoner, desert rock, neopsichedelia, progressive rock, rock progressivo italiano anni '70, space rock, jazz rock, prog metal, hard rock, post-rock, alternative rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Close – Lamb – White – Walls | Il nuovo album dei Twenty Four Hours

Dopo il successo planetario del precedente Left-To-Live, la storica psycho-prog band nazionale torna con Close …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *