Superbonus 110%, una clausola da inserire nel contratto che non tutti si aspettano

Il Superbonus 110% con la valorizzazione energetica dell’immobile permette di ottenere il vantaggio tramite detrazione fiscale, riduzione in fattura o bonifico a terzi. Devi stare molto attento quando vendi il SuperBonus alle aziende. C’è una clausola da inserire nel contratto di vendita per evitare problemi e rischiare di perdere il beneficio.

Superbonus 110%, una clausola da inserire nel contratto che non tutti si aspettano, ecco cos’è

Anche chi beneficia del Superbonus 110% trasferendo il credito d’imposta sulle società deve considerare i rischi. Infatti, trasferendo il credito alla società che effettua il interventi che danno diritto al Superbonus al 110%, è possibile che si attivi un meccanismo di rischio nella gestione dei lavori.

In concreto, se l’azienda scelta per l’opera non è scrupolosa negli impegni presi, ad esempio nella scelta dei materiali o nelle modalità di esecuzione dei lavori, sono possibili contestazioni.

Infatti il ​​trasferimento del credito all’azienda, quando accettato, rende indisponibile il credito da parte del singolo beneficiario del Superbonus. 110%. In caso di controversia con l’azienda che ha eseguito i lavori, prima di sostituirlo con uno più affidabile, è necessario tenere conto di alcuni aspetti.

Occorre infatti considerare che il pagamento tramite bonifico è già effettivo. Diventa quindi difficile attivare una pratica che consenta al fisco di risolvere la risoluzione del 110% Superbonus.

La clausola contrattuale per evitare complicazioni

C’è una soluzione per ovviare a questo problema: una clausola per il 110% Superbonus, una clausola da inserire nel contratto che non tutti si aspettano. Questo è conveniente per il proprietario della proprietà in quanto è una clausola risolutiva nei confronti della società che esegue il lavoro.

READ  Posticipo delle fatture fiscali al 31 dicembre, risponde a tutti i dubbi

Si richiede, infatti, il rispetto dei tempi di esecuzione dei lavori, metodi precisi e materiali specifici. Se l’azienda non rispetta i propri impegni, è esposta a sanzioni o al risarcimento del danno subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *