Tessera verde obbligatoria, Bianchi: piano di screening per tutta la popolazione scolastica

Durante conferenza stampa, in diretta dalla sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio, il Ministro Bianchi è intervenuto per annunciare le ultime notizie sul ritorno in classe a settembre e oltre passaggio verde richiesto.

Bianchi, in merito all’inizio in sicurezza del nuovo anno scolastico, ha detto che la scuola riaprirà regolarmente a settembre e che sarà chiuso solo in casi eccezionali. Il ministro ha ricordato l’obbligo di indossare la mascherina per tutti, ad eccezione dei bambini sotto i 6 anni e per chi pratica attività fisica all’aperto e il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno 1 metro.

Icotea

Inoltre, aggiunge il ministro, “a piano di screening della popolazione scolastica per garantire la sicurezza di tutti, ci sta lavorando il commissario Figliuolo. Invito tutte le famiglie a continuare a vaccinare anche i bambini. Dobbiamo tornare tutti a vivere nella scuola in presenza”.

In merito alla quarantena, Bianchi segnala che in caso di persona positiva, secondo le indicazioni del Cts, i vaccinati devono restare in quarantena per 7 giorni, invece di 10.

Durante le domande dei media, il ministro ha confermato che gli insegnanti che non avranno il Green Pass saranno sospesi e non percepiranno lo stipendio dopo 5 giorni di assenza. Bianchi ha sottolineato che è una sospensione e non un licenziamento.

Infine, si conferma che il prezzo di tamponi veloci a 8 euro.

Tutte le regole del Green Pass

Ecco dove dovrai mostrare la certificazione verde per entrare:

RISTORANTI E BAR: il certificato sarà utilizzato per la consumazione al tavolo all’interno di ristoranti e bar, dove non sarà necessario il servizio al banco. I titolari oi gestori dei servizi e delle attività per i quali è richiesta la certificazione sono tenuti a verificare che l’accesso ai predetti servizi sia effettuato nel rispetto dei requisiti.

CINEMA E TEATRI: nella zona gialla si entrerà con tessera verde, mascherina e distanza, ma gli spettatori potranno uscire da 1000 attuali a 2500 massimo e all’interno da 500 a 1000. Mentre in zona bianca, dove ora sono fissati i limiti di capienza, sono installati un tetto esterno per 5.000 persone e un tetto interno per 2.500 persone.

SPORT: nella zona bianca degli eventi e delle competizioni sportive, la capienza autorizzata non può superare il 50% del massimo autorizzato all’aperto e il 25% al ​​chiuso. Nella zona gialla la capienza autorizzata non può superare il 25% e, in ogni caso, il numero massimo di spettatori non può superare i 2.500 per gli impianti da esterno e i 1.000 per gli impianti da interni.

Inoltre è importante sottolineareè questo l’obbligo del pass verde non si applica a tutti coloro che hanno meno di 12 anni – per i quali la vaccinazione non è autorizzata – e “di esonerare i soggetti sulla base di apposito certificato medico rilasciato secondo i criteri definiti nella circolare del Ministero della salute”.

punizioni

E’ prevista una sanzione per chi viola le regole o non effettua i controlli da 400 a 1000 euro sia a danno del commerciante che dell’utente. Se le infrazioni si ripetono in 3 giorni diversi, l’esercizio può essere chiuso da 1 a 10 giorni.

READ  "Come campo oggi", sconcertante - Libero Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *