Tutte le precauzioni necessarie per evitare la formazione di muffe e umidità nel box doccia e per evitare rischi per la salute

È noto che la proliferazione di muffe e umidità è pericolosa per la salute. Il posto in casa dove questo può essere fatto facilmente è il box doccia.
In questo articolo vedremo tutti gli accorgimenti necessari per evitare la formazione di muffe e umidità nel box doccia e per evitare rischi per la salute. La maggior parte dei box doccia sono rivestiti con piastrelle e pannelli impermeabili. Questi sono abbastanza resistenti all’acqua, ma se vuoi prevenire la muffa o l’umidità, devi rendere la scatola completamente impermeabile e sigillare le parti in cui l’acqua potrebbe entrare: il piano doccia, guarnizioni e box doccia.

Ecco tutte le precauzioni necessarie per evitare la formazione di muffe e umidità nel box doccia e per evitare rischi per la salute.

Sigilla il piatto doccia

Se il contorno del piatto doccia presenta delle fessure sui lati, queste devono essere sigillate con pasta siliconica. Aggiungi cemento impermeabile alle pareti, poiché respinge l’acqua e resiste alla muffa. Utilizzando il silicone, applicare una guarnizione in fibra di vetro lungo i bordi del box doccia.

Sigilla le cuciture

Immergi il dito nello stucco e mettilo in tutte le articolazioni, esercitando una leggera pressione. Dopo aver sigillato tutte le piastrelle, asciugare e pulire con una spugna umida. Applica un sigillante boiacca a base di silicone utilizzando un pennello.

Sigilla le pareti della cabina doccia

Posizionare una spugna adesiva nelle giunzioni di ogni pannello scorrevole per isolare completamente il box doccia. Questo adesivo deve essere posizionato perfettamente, in modo che l’acqua venga assorbita rimanendo nel box doccia.

Quali sono i prezzi

Mentre puoi fare affidamento sul fai-da-te se sei esperto, il consiglio è di rivolgerti a un’azienda o un professionista specializzato. I prezzi del servizio dipendono dalla persona che eseguirà il lavoro. Ma generalmente il costo non supera i 250 euro.

READ  Spesa, contanti e tessera sanitaria: attenti subito al 730

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *