Home / News / You Know What They Mean – Il nuovo album dei Bent Knee

You Know What They Mean – Il nuovo album dei Bent Knee

A due anni dalla pubblicazione di “Land Animal”, i Bent Knee annunciano l’uscita del loro quinto lavoro in studio, “You Know What They Mean“. L’album verrà dato alle stampe dalla InsideOut l’11 ottobre 2019.

Il sestetto di Boston riesce ancora una volta a trasformare una vasta gamma di suoni e influenze in una forma d’arte coinvolgente, completamente indipendente, senza compromessi, originale e genuina. La straordinaria voce di Courtney Swain (voce, tastiere) cattura fin dal primo ascolto, mentre Ben Levin (chitarra), Jessica Kion (basso), Gavin Wallace-Ailsworth (batteria), Chris Baum (violino) e Vince Welch (elettronica) definiscono un sound dinamico e brillante.

Un primo assaggio del nuovo lavoro lo aveva dato il singolo “Catch Light”. Ora tocca ad “Hold Me In” evidenziare le atmosfere di “You Know What They Mean“.

Tracklist:

  1. Lansing [1:22]
  2. Bone Rage [4:13]
  3. Give Us the Gold [3:51]
  4. Hold Me In [4:50]
  5. Egg Replacer [3:10]
  6. Cradle of Rocks [3:59]
  7. Lovell [1:26]
  8. Lovemenot [5:09]
  9. Bird Song [2:55]
  10. Catch Light [4:38]
  11. Garbage Shark [5:38]
  12. Golden Hour [5:50]
  13. It Happens [5:05]

L’album sarà disponibile nella versione CD digipack edizione limitata e nella versione LP gatefold più CD.

Per maggiori info: Bent Knee | Facebook

About Antonio Menichella

Antonio Menichella
Ideatore, membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è docente di disegno e storia dell'arte, artista visivo e grafico. Appassionato di rock psichedelico, acid rock, stoner, desert rock, neopsichedelia, progressive rock, rock progressivo italiano, space rock, krautrock, zeuhl, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, prog folk, prog metal, neoprogressive, hard rock, post-rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Appunti di viaggio – Il secondo album degli Sfaratthons

A distanza di tre anni da “La Bestia Umana”, gli Sfaratthons (inglesizzazione del dialettale “sfarattòne”, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *