Accordo su nuove sanzioni: divieto di carbone e chiusura dei porti alle navi russe

Accordo su nuove sanzioni: divieto di carbone e chiusura dei porti alle navi russe

Le sanzioni sono state provocate dalla morte di civili a Butsha, un sobborgo della capitale ucraina kyiv dove, secondo le autorità ucraine, dopo il ritiro dell’esercito russo. almeno 320 persone furono trovati giustiziati e lasciati per strada.

L’UE sta nuovamente optando per un pacchetto destinato a indebolire ulteriormente il sistema finanziario russo. Le sanzioni dovrebbero aumentare la pressione su questo Paese e “pesare ancora più profondamente nell’economia russa”, pertanto La presidente della Commissione Ursula von der Leyen. Ecco in sintesi le sanzioni:

Divieto di importazione di carbone

Le importazioni di carbone russo sono sospese. Da metà agosto, gli Stati membri dell’UE non potranno più importare carbone russo.

Questo dovrebbe portare al prosciugamento di questo commercio da cui la Russia attinge circa 4 miliardi di euro all’anno.

blocco portuale

Inoltre, tutti i porti dell’Unione Europea devono vietare l’ingresso di navi russe. Questo divieto si applica quindi anche ai porti olandesi come Rotterdam e Amsterdam. Si applicano esenzioni se le navi trasportano beni essenziali, come cibo.

Secondo gli addetti ai lavori, anche le figlie del presidente Vladimir Putin sarebbero state aggiunte alla lista delle sanzioni europee. Queste sanzioni e molte altre diventeranno pubbliche ed efficaci non appena saranno pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell’UE.

Una media di 13 navi russe al mese per Rotterdam

Ogni mese, una media di 13 navi russe salpano per il porto di Rotterdam. A gennaio e febbraio erano 29 in totale, secondo gli ultimi dati. C’è anche molto traffico marittimo tra i porti russi e Rotterdam: dalla Russia arrivano circa 110 navi ogni mese. Al contrario, circa 90 navi partono ogni mese per la Russia.

READ  c'è un posto dove siamo protetti dal maligno

Nel 2021 sono stati spediti 1.275.000 TEU tra Rotterdam e la Russia. Un teu significa venti piedi equivalente, la dimensione standard del container, anche se i container doppi da 40 piedi sono più comunemente usati oggi. 1.275.000 TEU rappresentano circa l’8% del volume totale dei container del porto di Rotterdam.

Amsterdam: principalmente mercantili

Negli ultimi anni, una media di circa 30 navi marittime russe hanno attraccato nel porto di Amsterdam. Quasi tutte sono navi mercantili appartenenti a compagnie di navigazione russe che trasportano carbone e acciaio.

Dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina il 24 febbraio, una nave che trasportava acciaio è finora attraccata nella capitale, ha detto un portavoce dell’autorità portuale a RTL Z. Il flusso di carbone ad Amsterdam, in particolare, è diminuito drasticamente l’anno scorso a causa della chiusura del carbone -centrali elettriche alimentate. .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *