Adolescente americano (13) salva lo scuolabus dopo che l’autista è svenuto |  All’estero

Adolescente americano (13) salva lo scuolabus dopo che l’autista è svenuto | All’estero

Un ragazzo americano di tredici anni che si trovava su uno scuolabus affollato è riuscito a evitare un incidente dalle conseguenze potenzialmente drammatiche. Ha visto che l’autista si era ammalato ed era svenuto durante la guida, dopodiché è stato in grado di fermare l’autobus.

“Dillon Reeves è saltato giù dal sedile, ha gettato a terra lo zaino, è corso in avanti ed è riuscito a mettersi al volante dell’autobus. È riuscito a fermare l’autobus a tutta velocità”, ha detto l’amministratore della Michigan Public School Robert Livernois in una conferenza stampa.

Mercoledì, l’autista dell’autobus ha portato a casa circa 60 studenti del Carter College nella città di Warren, a nord di Detroit. Tuttavia, ha perso conoscenza durante la corsa, è stato annunciato giovedì sera.

In un video diffuso dalle autorità, si può vedere il conducente che si sente male e sviene. “Non mi sento bene”, ha detto prima di svenire. Lo studente allora prende velocemente il volante, preme i freni e, nonostante il panico e le grida degli altri bambini, riesce a fermare l’autobus. Ha poi gridato ai suoi compagni di classe di chiamare immediatamente i servizi di emergenza. Immediati i soccorsi e la polizia che hanno preso in carico il conducente. Nel frattempo sta bene, sta squillando Cnn.

“La risposta di questo studente ha fatto un’enorme differenza”, afferma Robert Livernois. “Dillon Reeves è stato in grado di evitare che si verificasse un incidente molto tragico”, ha successivamente pubblicato su Facebook il consigliere Jonathan Lafferty. I genitori del ragazzo dal cuore spezzato, Steve e Ireta Reeves, hanno definito il loro figlio un “piccolo eroe” durante la conferenza stampa.

READ  I talebani sono entrati a Kandahar, la seconda città più grande dell'Afghanistan, e affermano di aver preso il controllo di gran parte del paese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *