Ancora una volta, si aiutano a vicenda: 9.000 russi in Bielorussia

Ancora una volta, si aiutano a vicenda: 9.000 russi in Bielorussia

Secondo la Bielorussia, la cooperazione è “puramente difensiva”. Ma si teme che le truppe ucraine possano unirsi a gruppi già attivi lì. L’esercito russo sta perdendo sempre più territorio in Ucraina.

All’inizio di quest’anno raid dalla Bielorussia

Inoltre, secondo Lukashenko, i terroristi in Polonia, Lituania e Ucraina si stanno preparando a compiere attentati in Bielorussia.

La Bielorussia dipende politicamente e finanziariamente dal suo principale alleato, la Russia. Lukashenko ha permesso alle truppe russe di attaccare l’Ucraina dalla Bielorussia all’inizio di quest’anno. Per questo molti paesi occidentali hanno sanzionato la Bielorussia, come la Russia, per aver invaso l’Ucraina.

Bielorussia anche all’attacco?

La giornalista bielorussa Hanna Liubakova aveva precedentemente dichiarato a RTL Nieuws di ritenere che la collaborazione fosse una “escalation assoluta”. “Lukashenko offre già missili a terra, la Russia utilizza infrastrutture bielorusse e vengono forniti anche carri armati. Questo nuovo sviluppo è un segno che Lukashenko si sta ritirando sempre più da questa guerra.

Ma questo significa davvero una nuova linea del fronte nel nord dell’Ucraina? Liubakova pensa che la Russia non abbia le risorse per questo. E lo specialista della difesa Patrick Bolder del Centro per gli studi strategici dell’Aia crede che Lukashenko non interferirà in modo offensivo nella guerra.

Risorse e munizioni

Bolder: “È più un fornitore di quanto non combatterà da solo. Putin otterrà più risorse e munizioni, ma al massimo prolungherà la guerra. Non credo che cambierà davvero”.

La domanda è: perché Lukashenko continua ad aiutare i russi? Bolder spiega che il dittatore bielorusso è ancora al potere grazie a Putin. “L’esercito russo lo ha aiutato quando c’è stata una protesta contro di lui. Quindi è in debito con Putin. Ma Lukashenko è in una posizione difficile. Se rifiuta Putin, la sua stessa posizione è fragile. Se intensifica la guerra, potrebbe esserci un rivolta in Bielorussia.

READ  Abbattuta nonna Nahel (17 anni) invita alla calma in Francia: “Le persone che distruggono tutto devono fermarsi” | All'estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *