Campioni: Atletico Madrid-Inter 2-1. Si giocano i supplementari in diretta su Hamelin Prog – Calcio – Agenzia ANSA

Campioni: Atletico Madrid-Inter 2-1. Si giocano i supplementari in diretta su Hamelin Prog – Calcio – Agenzia ANSA

L’Atletico Madrid elimina l’Inter e accede ai quarti di finale di Champions League dopo i rigori

Nella serata di tensione al San Siro, l’Atletico Madrid ha avuto la meglio sull’Inter ai rigori, conquistando così il pass per i quarti di finale della Champions League. Una partita combattuta e ricca di emozioni, che ha visto gli uomini di Simone Inzaghi lottare fino alla fine.

Il tecnico dell’Inter ha espresso delusione per l’eliminazione, ma al contempo orgoglio per il cammino compiuto in questa edizione della Champions. Gli episodi decisivi della partita sono stati i gol di Griezmann, Depay e Dimarco, che hanno tenuto i tifosi con il fiato sospeso fino all’ultimo istante.

Le parate di Jan Oblak ai rigori sono state decisive per l’Atletico Madrid, che ha saputo capitalizzare al meglio le occasioni a disposizione. La delusione per l’Inter e per il calcio italiano si fa sentire, con nessuna squadra italiana ai quarti di finale della massima competizione europea.

La partita è stata caratterizzata da momenti di grande intensità, con il portiere della squadra di casa, Yann Sommer, protagonista in diverse occasioni. Il vantaggio di Dimarco per l’Inter è stato prontamente annullato da Griezmann e Depay, lasciando poche speranze di rimonta.

Nonostante la reazione dell’Inter e le occasioni per chiudere la partita, l’Atletico ha saputo resistere e portare la gara ai tempi supplementari. Il forcing finale della squadra spagnola è stato premiato con il gol decisivo di Depay, che ha sancito la vittoria degli ospiti.

La mancanza di forze dell’Inter nel finale ha reso inevitabile l’esito ai rigori, che ha decretato la qualificazione dell’Atletico Madrid. Un’eliminazione dolorosa per i nerazzurri, ma che fa onore alla grande partita disputata contro una squadra di alto livello come quella spagnola.

READ  Pochettino stava già cercando su Google

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *