Coppa Italia femminile, la Roma batte 3-1 ai rigori il Milan

MILAN 1-3 ROMA (Punti forti)

MILANO (3-5-2): Korenciova; Vitale, Agard, Fusetti; Bergamaschi, Hasegawa, Fifi (90′ Mauri), Boquete, Tucceri; Giacinti, Dowie (77′ Grimshaw). Tutto. Ganz

ROMA (4-2-3-1): Cesare; Soffia (68′ Erzen), Swaby, Linari, Bartoli; Bernauer, Giugliano; Tommaso (103′ Banusic), Andressa (81′ Greggi), Serturini; Lazzaro (81′ Bonfantini). Tutto. bavagnoli

ammoniti: Giugliano, Vitale, Linari, Boquete, Mauri

Qualunque squadra avesse vinto, sarebbe stata una serata storica. La Roma ha trionfato per la prima volta nella sua storia in Coppa Italia Femminile al termine di una finale avvincente, intensa, ricca di belle partite e decisa dalla “emozionante” finale dei rigori. Eroina della serata, senza dubbio, il portiere Cesare che para due tiri dagli undici metri dopo aver parato, in alcune circostanze, il gol giallorosso durante i 120′ di gioco. Bernauer segna il rigore decisivo che regala il successo ai giallorossi di Betty Bavagnoli. Maurizio Ganz deve essere soddisfatto dell’ottima stagione della sua squadra che ha mancato la ciliegina sulla torta.

Scelte formative in gran parte ipotetiche del giorno prima. Roma con Thomas 1′ e Milan con la doppietta pericolosa Dowie-Giacinti. La posta in gioco è alta e i primi minuti del match sono principalmente da studiare. Nella primissima parte di gara il Milan sembrava più rilassato, la Roma faticava a dribblare per la pressione rossonera. Tuttavia, le reali opportunità da gol non si vedono. Qualche tentativo dei rossoneri con giacinti e Dowie e la risposta della Roma con Valentina Lazzaro chiudono un primo tempo di grande equilibrio.

Ad inizio ripresa le due squadre alternano momenti di supremazia a momenti in cui bisogna difendersi sotto la linea del pallone. Il Milan sembra avere un po’ di più dal punto di vista fisico, ma la Roma è abile, soprattutto a sinistra, con un feroce Serturini pungere i rossoneri. Anche in questa seconda parte di gioco le due squadre non sono molto chiare in fase di finalizzazione nonostante le condizioni create. In alcune circostanze Thomas, per la Roma, sbaglia di testa due ottimi palloni provenienti dalla corsia di sinistra. Per il Milan la new entry Grimshaw spreca qualche occasione da dentro l’area di rigore. Fatica e crampi la fanno da padrone nell’ultimo quarto di gara.

READ  Napoli, Covid-19 blocca anche Osimhen

Negli straordinari mancano le forze ma le squadre non si arrendono. pompino ci prova direttamente su corner e Ceasar respinge contro la traversa. La Roma ci prova con Bonfantini ma la retroguardia milanese resistette. Cesare adorna qualche altra conclusione di Boquete e alla fine Bernauer manda una conclusione che potrebbe chiudere un po’ in alto la partita. Si va ai rigori: il Milan sbaglia e sbaglia con Boquete, Grimshaw e Tucceri Cimini, per la Roma sbaglia solo Linari e Bernauer segna il rigore decisivo che regala la Coppa Italia ai giallorossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *