“Cristiano Ronaldo era arrabbiato, la Juve voleva Morata e McKennie fortemente”

PARMA Andrea Pirlo, tecnico Juventus che ha appena vinto 4-0 contro il Parma, commenta ai microfoni di Dazn la partita di Tardini: “Cristiano Ronaldo era giustamente arrabbiato per aver sbagliato un rigore, ma fortunatamente c’erano ancora pochi giorni a cui pensare perché c’era un’altra partita da fare e ha dimostrato quanto ci tenga a segnare. Ancora meglio se entrano in gioco. Con Atalanta abbiamo giocato bene, mancava solo il risultato, oggi sono contento perché dovevamo fare tre punti e dovevamo fare gol con i nostri attaccanti, che ne hanno bisogno. Lo abbiamo fatto suonando bene, con tutti gli artisti, da Ramsey una Kulusevski. Avevamo bisogno di una vittoria collettiva ”.

Guarda il video

Pirlo: “La rabbia di mercoledì ci ha portato a questa gara”

Pirlo: “Barça o Parma, voglio lo stesso atteggiamento”

“Lentamente otteniamo quello che vogliamo, non solo quello che voglio io, ma anche quello che vogliono i giocatori. Mi piace l’atteggiamento quando dobbiamo riprenderci palla, abbiamo una forte aggressività, avanti, riprendiamo palla. palla velocemente ed è questo che ti porta a padroneggiare il gioco. Cresciamo di gioco in gioco, è qualcosa che entra nella mente dei giocatori, ma siamo solo all’inizio e dobbiamo sto ancora migliorando. Ma sono contento. Sappiamo che siamo entrati in un viaggio in cui abbiamo lo stesso spirito e la stessa attitudine, per attaccare e recuperare rapidamente la palla, in ogni partita, sia che si tratti di Barcellona o Parma. Niente dovrebbe cambiare “.

Pirlo su McKennie e Morata

Mckennie? È un grande predone, un collezionista di palline, è molto bravo a lanciarsi nello spazio, ha il giusto tempismo, lo abbiamo scelto per le sue caratteristiche. Può ancora evolversi a livello tecnico. Morata? Questo non mi sorprende. È stata la nostra prima scelta, ma l’Atletico Madrid non ha voluto mollare e abbiamo guardato ad altri obiettivi. Poi, non appena si è presentata l’occasione, siamo andati a prenderlo perché sapevamo che era il giocatore perfetto per giocare nella nostra squadra. Quando sta bene, può fare qualsiasi cosa. Anche lui era molto deluso dai giudizi dopo la gara contro l’Atalanta, ma l’ho rassicurato perché a parte i gol sbagliati aveva lavorato molto per la squadra, quindi doveva stare tranquillo. Poi, quando ti muovi e giochi in quel modo, gli obiettivi vengono da soli. “

Pirlo: "Con questa voglia e determinazione arrivano i risultati"

Guarda il video

Pirlo: “Con questa voglia e questa determinazione arrivano i risultati”

Pirlo: “Alcuni giocatori hanno cambiato ruolo”

“Il passaggio da centrocampista da 2 a 3? Non avendo tempo per il ritiro, non abbiamo potuto provare nulla, nemmeno in amichevole, quindi le prime partite mi hanno fatto vedere tutti Poi, giocando lentamente la prima partita, così come in allenamento, ci siamo accorti che i ruoli di alcuni giocatori potevano cambiare, così abbiamo cambiato la nostra disposizione in campo. Il cambio di centrocampo è comunque parziale, perché cambia tra la fase difensiva e quella offensiva “.

La Juve vola con Ronaldo: sorpasso con super elevazione

Guarda la gallery

La Juve vola con Ronaldo: sorpasso con super elevazione

READ  "Grande onore tornare con lo Sporting 17. Mi adatterò bene al progetto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *