Disastro della missione Starship di SpaceX: la navicella si distrugge al rientro in atmosfera

Disastro della missione Starship di SpaceX: la navicella si distrugge al rientro in atmosfera

Disastro della missione Starship di SpaceX: la navicella si distrugge al rientro in atmosfera

Il razzo Starship di SpaceX ha recentemente completato con successo il suo terzo volo di prova senza equipaggio a bordo. Tuttavia, non tutto è andato come pianificato, poiché durante il ritorno sulla Terra, il razzo è stato distrutto. SpaceX ha confermato la distruzione dell’astronave e ha spiegato che il volo di prova avrebbe dovuto durare circa un’ora, con entrambi gli stadi del razzo che avrebbero dovuto atterrare in mare.

Purtroppo, l’ammaraggio nell’Oceano Indiano non è avvenuto con successo, ma nonostante la perdita dell’astronave, SpaceX ha sottolineato che il terzo test ha comunque raggiunto molti obiettivi prestabiliti. Il razzo Starship è una delle principali innovazioni di SpaceX, con un booster Super Heavy lungo circa 70 metri e un tratto Starship lungo circa 50 metri.

Il progetto della Starship è stato concepito per supportare missioni con equipaggio verso la Luna e Marte, aprendo nuove possibilità per l’esplorazione spaziale umana. Nonostante gli ostacoli incontrati durante il terzo volo di prova, il team di SpaceX è determinato a continuare a lavorare sullo sviluppo e miglioramento del razzo Starship, portando l’umanità sempre più lontano nello spazio.

READ  Smartphone, come scattare foto perfette con qualsiasi modello: i trucchi che nessuno sa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *