Djokovic non sarà vaccinato per gli US Open e ne accetta le conseguenze ORA

Sabato Novak Djokovic ha ripetuto che non sarà assolutamente vaccinato contro il COVID-19, anche se probabilmente non gli sarà permesso di partecipare agli US Open. Il serbo vede nei suoi occhi l’assenza forzata a New York come un’ulteriore motivazione per fare bene a Wimbledon nelle prossime settimane.

Due giorni prima dell’inizio di Wimbledon, a Djokovic, 35 anni, è stato chiesto in una conferenza stampa a Londra se fosse ancora certo della sua decisione di non farsi vaccinare. “Sì,” disse in modo convincente. “Mi piacerebbe andare negli Stati Uniti, ma in queste circostanze è impossibile”.

L’anno scorso Djokovic ha vinto Wimbledon e ha raggiunto la battaglia finale agli US Open. A quel tempo, gli era ancora consentito partecipare all’ultimo torneo del Grande Slam dell’anno, poiché la vaccinazione non era ancora obbligatoria per entrare negli Stati Uniti. Ora è diverso e sembra che sarà ad agosto quando inizieranno gli US Open.

“Spetta al governo degli Stati Uniti prendere la decisione di ammettere le persone che non sono state vaccinate contro il COVID-19. Non c’è nulla che io possa fare per cambiare la situazione”.

Novak Djokovic si è allenato sui campi in erba a Wimbledon sabato.


Novak Djokovic si è allenato sui campi in erba a Wimbledon sabato.

Novak Djokovic si è allenato sui campi in erba a Wimbledon sabato.

Foto: Getty Images

Djokovic è il primo

All’inizio di quest’anno, Djokovic è stato rifiutato agli Australian Open, ma è stato bentornato al Roland Garros, così come a Wimbledon. Il numero tre della classifica mondiale si piazza al primo posto sul prato di Londra. “Il fatto che probabilmente dovrò saltare gli US Open mi motiva a fare molto bene qui”.

READ  Tonali resta al Milan: accordo con il Brescia

Daniil Medvedev, il numero uno della classifica mondiale, non può partecipare a Wimbledon. L’organizzazione del più importante torneo su erba dell’anno bandisce tutti i giocatori dalla Russia e dalla Bielorussia a causa della guerra in Ucraina. A Londra è assente anche Alexander Zverev, il numero due del mondo. Il tedesco si è infortunato alla caviglia.

Djokovic sta inseguendo il suo 21esimo titolo del Grande Slam a Wimbledon e supererebbe l’infortunato Roger Federer (venti titoli). Rafael Nadal è il detentore del record con 22 titoli dopo le sue vittorie complessive agli Australian Open e al Roland Garros di quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.